Flavia Pennetta: “Ecco perché ho lasciato il tennis”

“Non ho abbandonato il tennis per amore”, così Flavia Pennetta spiega il perché del suo addio al tennis. Infatti, dopo la storica e meritata vittoria agli US Open dello scorso settembre…

“Non ho abbandonato il tennis per amore”, così Flavia Pennetta spiega il perché del suo addio al tennis. Infatti, dopo la storica e meritata vittoria agli US Open dello scorso settembre contro la corregionale Roberta Vinci, la campionessa ha annunciato di voler appendere al chiodo la sua racchetta.

Il perché dell’addio al tennis

Molti erano convinti che questa scelta avesse a che fare con il suo collega e futuro marito Fabio Fognini. Stando alle dichiarazioni della Pennetta, però la motivazione sembra essere ben lontana da quella che tutti si aspettavano, infatti la campionessa in un’intervista dichiara: “La mia nuova vita è bella, è diversa, è entusiasmante sotto alcuni punti di vista e più tranquilla sotto altri”, e aggiunge: “Sono molto contenta e serena e questo è importante”. Dietro la decisione di lasciare il tennis,  dunque, nessuna motivazione sentimentale, a differenza di quanto ipotizzato da molti: “La mia scelta non è dovuta alla coppia, ma a una sensazione che avevo dentro di me, una stanchezza fisica e mentale, al fatto che magari non tutti i giorni avevo voglia di competere in un mondo in cui bisogna farlo in continuazione”.


Una nuova vita 

Nonostante tutto la vita quotidiana della Pennetta, , non sembra essere cambiata molto. La tennista continua ad allenarsi anche se con ritmi ed obiettivi diversi, infatti come racconta nelle sue dichiarazioni:”Sono stata in India fino a una settimana fa per giocare , vado un’ora e mezza in palestra per tenermi in forma perché mi hanno detto che è meglio se smetto del tutto, altrimenti il mio fisico ne risentirà molto. Poi spiega: “In questo momento mi piace svegliarmi la mattina e sapere che devo andare in palestra e poi non ho niente da fare in tutto il giorno, quindi improvviso: la settimana scorsa ho fatto una cosa che non avevo più fatto da quando ero molto piccola, l’albero di Natale, non avevo mai avuto tempo”.

Aggiungi un commento