Karol Wojtyla e Padre Pio: un rapporto speciale

Due uomini eccezionali e un legame speciale; sono Karol Wojtyla e Padre Pio, le cui spoglie sono custodite a Roma. Il nome del Santo di Pietralcina arrivò alle orecchie di…

Due uomini eccezionali e un legame speciale; sono Karol Wojtyla e Padre Pio, le cui spoglie sono custodite a Roma.

Il nome del Santo di Pietralcina arrivò alle orecchie di Wojtyla per la prima volta nel novembre del 1946, quando giunse a Roma per conseguire il dottorato in Teologia. Solo due anni dopo però, il futuro Papa, allora solo Don Karol, conobbe di persona il frate cappuccino, quando si recò in visita a San Giovanni Rotondo. Da allora, tra i due, si creò un legame di forte intensità.

Wojtyla scrisse a Padre Pio per aiutare una dottoressa malata di tumore

Una volta divenuto vescovo, nel 1962, Wojtyla, scrisse a Padre Pio invocando una sua speciale preghiera per una dottoressa di Cracovia, Wanda Poltawska, madre di quattro figlie e malata di tumore. Dopo solo undici giorni Karol inviò una nuova lettera al Santo ma questa volta per ringraziarlo; la donna infatti, dopo essersi sottoposta ad un’ultima visita, aveva scoperto che il tumore era scomparso. I referti medici avevano rivelato che c’era solo un 5% di possibilità che si trattasse di una semplice infezione, mentre per il 95% si trattava di cancro. La dottoressa, in un primo momento, stentò a credere nel miracolo, data anche la sua formazione scientifica, nonostante Wojtyla le avesse rivelato la sua richiesta di preghiera a Padre Pio.

Ma nel 1967 la dottoressa Poltawska dovette ricredersi. “Era a Roma di passaggio” racconta Stefano Campanella, autore del libro ‘Il Papa e il frate’, “e Wojtyla le consigliò di fare una visita a San Giovanni Rotondo. Poltawska assistette alla messa, confusa tra i presenti. Alla fine della messa Padre Pio, che non l’aveva mai vista prima, le si avvicinò e le disse ‘Come va adesso?’. Allora Poltawska capì tutto’’.

Wojtyla tornò da Papa a San Giovanni Rotondo per vistare Casa Sollievo della Sofferenza

Dopo la morte di Padre Pio, il cardinal Wojtyla tornò nuovamente a San Giovanni Rotondo per festeggiare il ventottesimo della sua ordinazione sacerdotale.

Ma fu nel maggio del 1987 che Wojtyla si presentò di nuovo nel comune pugliese, questa volta da Papa, e celebrò la Santa Messa all’aperto, in un’area chiamata ‘Parco del Papa’. Karol si inginocchiò sulla tomba di Padre Pio per pregare, poi visitò fino a tarda ora, uno per uno, i reparti di ‘Casa Sollievo della Sofferenza‘.

Aggiungi un commento