Flavia Pennetta e Fabio Fognini sposi a Ostuni, il bacio e la fuga sul pulmino

Fabio Fognini e Flavia Pennetta sono ora marito e moglie. Campione di tennis di alto livello lui, ex tennista professionista lei, si sono detti "sì" l’ 11 giugno nella Basilica Minore, la Cattedrale di…

Fabio Fognini e Flavia Pennetta sono ora marito e moglie. Campione di tennis di alto livello lui, ex tennista professionista lei, si sono detti “sì” l’ 11 giugno nella Basilica Minore, la Cattedrale di Santa Maria dell’Assunzione di Ostuni, sul colle più alto della cittadina pugliese. E nonostante l’ordinanza sindacale emessa per l’occasione, che ha blindato il centro storico cercando di disciplinare traffico e accessi, l’incantevole “Città Bianca” è stata invasa da curiosi che hanno salutato e applaudito i novelli sposi al termine della cerimonia.

L’arrivo della sposa

In ritardo, la sposa, come vuole la tradizione, che si è fatta attendere per un bel po’, facendo trepidare il bel tennista, nel suo vestito blu. Bellissima, in un semplice vestito bianco spezzato da una cintura di Swarovski, un lungo velo, capelli raccolti e un filo di trucco, Flavia Pennetta è arrivata in chiesa accompagnata dal padre Oronzo. Tantissimi i curiosi, i fan e i fotografi che hanno continuato a chiamare i campioni sperando in una foto che riuscisse a immortalare perfettamente l’evento.


I testimoni e gli invitati

Testimoni della tennista brindisina, la sorella Giorgia e un medico, caro amico di famiglia, mentre per Fognini, il compagno della sorella Fulvia e un amico. Alle nozze erano presenti amici, parenti e i colleghi più stretti, per un totale di circa 200 persone.

Tra gli invitati le azzurre di Fed Cup Roberta Vinci, Francesca Schiavone e Sara Errani, i compagni di squadra di Coppa Davis di Fognini Andreas Seppi, Simone Bolelli e Filippo Volandri, il presidente della Federtennis Angelo Binaghi, il presidente del Coni Giovanni Malagò, che spera ancora di portare Flavia Pennetta all’Olimpiade, il capitano delle nazionali azzurre Corrado Barazzutti, due istituzioni del tennis azzurro come Lea Pericoli e Nicola Pietrangeli, il calciatore Domenico Criscito e il coach di Novak Djokovic e grande campione, Boris Becker.



Dopo la cerimonia, gli sposi hanno concesso per qualche minuto la possibilità di essere fotografati a tutti i curiosi e i fotografi recatosi all’evento, dopodiché sono scappati via a bordo di un pulmino. I festeggiamenti delle nozze sono poi proseguiti a Savelletri di Fasano, al resort Torre Maizza, una masseria trasformata in resort di lusso dove è stato organizzato prima l’aperitivo e poi la cena di gala, dove i novelli sposi hanno potuto ringraziare tutti gli invitati.









Aggiungi un commento