Europei: Portogallo-Galles 2-0, i lusitani sono i primi finalisti

A Lione Portogallo e Galles si giocano il primo posto alla finale degli Europei di domenica sera: Ronaldo si accende nel secondo tempo e con un gol e un assist - involontario - a Nani fa fuori Bale e compagni: ora i portoghesi attendono la vincente tra Germania e Francia.

La semifinale che non ti aspetti metteva di fronte il Portogallo di Cristiano Ronaldo e il Galles di Gareth Bale: compagni di squadra al Real Madrid, avversari agli Europei per guadagnare la finale contro la vincente di Germania e Francia. A Lione, Ronaldo e Nani stendono i gallesi di Coleman e si prendono la finale dopo 12 anni da quella raggiunta sempre agli Europei e persa contro la Grecia proprio in Portogallo nel 2004. Ora i lusitani aspettano soltanto di sapere chi dovranno affrontare tra Germania e Francia.

Le formazioni

Il Portogallo si schiera in campo con un 4-3-1-2. In porta Patricio, protetto Guerreiro, Fonte, Alves e Cedric nella retroguardia. A centrocampo il ct Santos schiera Silva e Joao Mario sulle fasce, con i due centrali Pereira e Sanches proteso in avanti. In attacco, Cristiano Ronaldo sarà affiancato da Nani.

La formazione dei gallesi, invece, è il 5-3-2: Hennessey tra i pali, con la difesa composta da Gunter, Chester, Collins, Williams e Taylor. Allen e King a centrocampo sulle fasce, con al centro Ledley a impostare. In avanti, Chris Coleman affianca a Gareth Bale Robson-Kanu.

Primo tempo

Alle 21, lo svedese Jonas Eriksson fischia l’inizio del match tra due squadre arrivate in semifinale in maniera totalmente diversa: il Portogallo pareggiandole tutte, il Galles vincendo, convincendo e stupendo. Partita sin dall’inizio pimpante, con entrambe le squadre che ci provano. Al 3′ minuto Cristiano Ronaldo si invola verso l’area avversaria approfittando di uno svarione: i difensori gallesi lo fermano: per l’arbitro tutto regolare, i lusitani però protestano. Tanti errori di impostazione per il Galles che rischia di subire le ripartenze portoghesi: al 10′ Cristiano Ronaldo viene fermato all’ultimo da un intervento al limite di Collins. Il primo vero guizzo della partita arriva però al 16′, con Joao Mario che entra in area gallese e tenta la conclusione: la palla però finisce a lato.

Bale con il pallone

Bale con il pallone. Credits: Il Mattino



Il Galles risponde al 18′ con un’involata di Bale che, entrato in area, prova a mettere in mezzo il pallone, ma la difesa del Portogallo la mette in fondo. Dal calcio d’angolo conseguente schema pericoloso per la squadra di Coleman: palla dietro in area per Bale che liberatosi la spara però sopra la traversa. Al 21′ sempre Bale si inserisce sulla fascia destra e la mette in mezzo: Patricio blocca il pallone per evitare guai ulteriori. Il Portogallo tenta l’affondo, ma il Galles riparte con il centravanti del Real Madrid che brucia gli avversari e calcia verso la porta lusitana: il tiro però è debole e finisce tra le braccia del portiere. Ribaltamento di fronte e il Portogallo si rende pericoloso: ma dopo un calcio d’angolo in cui la difesa gallese buca clamorosamente, nessun calciatore con la maglietta verde riesce a infilarla in porta. Il Galles spaventa di nuovo al 25′: cross insidioso di Robson-Kanu, la difesa portoghese si salva in angolo e il Portogallo ci prova dall’altro lato, ma senza creare enormi pericoli per Hennessey. Al 30′ persiste lo 0-0 iniziale, ma le due squadre se la giocano a viso aperto, dando vita ad un match piacevole. Daniel Silva ci prova da lontano al 32′, ma il suo tiro non fa spaventare il portiere gallese. Al 37′ il Portogallo ci prova di nuovo pressando la difesa di Coleman, ma senza creare importanti occasioni. Al 42′ tiro da fuori di Ronaldo murato da Collins: palla il calcio d’angolo, dal quale non nasce nessuna vera occasione. Al 44′ grande colpo di testa di Ronaldo su cross di Daniel Silva: la sfera però finisce sopra la traversa di Hennessey. Al 45′, senza recupero, le due squadre guadagnano gli spogliatoi: alla fine del primo tempo il match è ancora senza reti.

Secondo tempo

Lo stacco di testa di Ronaldo che dà l'1-0 al Portogallo

Lo stacco di testa di Ronaldo che dà l’1-0 al Portogallo



La seconda frazione comincia senza variazioni nelle formazioni. Al 49′ calcio di punizione per i portoghesi quasi dalla metà campo: palla messa in area, la difesa gallese si salva in corner. Dal calcio d’angolo seguente, al 50′, Ronaldo porta in vantaggio i lusitani con uno splendido colpo di testa in aria, dopo uno stacco impressionante. Un minuto dopo, sempre da calcio di punizione, è il Galles a provarci da calcio d’angolo: nessun pericolo per i portoghesi però. Al 53′ il Portogallo raddoppia inaspettatamente: cross dei lusitani, la difesa gallese rinvia fuori dall’area. Ronaldo la recupera e tira male ma, grazie a un velo di Dani Alves, il pallone arriva dalle parti di Nani che, allungandosi, riesce a superare Hennessey preso in controtempo. Al 58′ primo cambio per il Galles: fuori Ledley, dentro Vokes. Primo squillo gallese al 60′, ma i compagni di Bale non sfruttano la ripartenza: ribaltamento di fronte e Ronaldo, in trance agonistica, cerca di fuggire a Chester che lo stende e prende il giallo. Il calcio di punizione viene battuto proprio da CR7 di collo pieno: il pallone sfiora la traversa e mette i brividi all’estremo difensore del Galles. Coleman inserisce Church al posto di Robson-Kanu nel disperato tentativo di rimettere in carreggiata il match. Al 66′ Joao Mario ci prova da lontano: la parata di Hennessey non è pronta, Il Galles inserisce Williams, un altro riferimento offensivo, rinunciando a Collins per l’assedio finale. Bale la mette in mezzo al 66′, ma Vokes prende male il pallone di testa che non preoccupa Patricio. Calcio d’angolo lusitano al 70′: Ronaldo stacca di nuovo, Hennessey la blocca sulla riga. Al 73′ Renato Sanches si invola in contropiede e, invece di servire i suoi compagni, prova un improbabile tiro che finisce in curva. Proprio Sanches esce subito dopo, lasciando il posto ad André Gomes. Il Galles prova ad accorciare le distanze, con Bale che da fuori al 76′ prova un tiro dopo un bell’aggancio. Contropiede portoghese al 78′, ma Ronaldo, Joao Mario, Andrè Gomes e Nani perdono troppo tempo e . Dal calcio d’angolo seguente il Portogallo si intrufola in area gallese e quasi la mette in porta per la terza volta: il portiere del Galles la blocca sulla linea. Per i lusitani, al 79′ esce Adrien Silva per Joao Moutinho. Bale ci prova di nuovo da lontanissimo: l’unico della sua squadra ad avere la classe e la forza per tentare ancora di recuperare la partita. Calcio di punizione di marca gallese all’83’: il tiro di Bale finisce sulla barriera dei difensori. All’86’ Ronaldo sfiora la doppietta dopo un controllo in area da cross dalla fascia: si defila troppo, il pallone finisce sul fondo. Nani, poco dopo, lascia il campo per far entrare l’ex interista Quaresma. Il Galles ci prova, il Portogallo riparte in contropiede. Nel recupero di 3 minuti, i lusitani guadagnano un pericoloso calcio di punizione: Ronaldo la butta sulla barriera. Dopo 93′ minuti, Eriksson fischia tre volte e manda il Portogallo alla finale degli Europei a Parigi: ora Ronaldo e compagni attendono la vincente tra Germania e Francia. Il Galles, sorpresa di questo torneo insieme all’Islanda, saluta e si prende comunque gli applausi di tutti.

Aggiungi un commento