Cane rapito dai rom: percorre 600 km e ritrova il suo padrone

Rapito dai rom e in seguito adottato da una famiglia salernitana, il cane Rocky decide di percorrere più di 600 km pur di ritornare dal suo padrone

Ibrahim Fwal è un uomo di origini siriane trasferitosi in giovane età a Carrara per cercare di migliorare le proprie condizioni di vita. Ha sempre vissuto nella città toscana e qualche anno fa ha adottato un cane: un pastore tedesco abbandonato nel canile della città, e proprio il suo amico a 4 zampe è protagonista di una vicenda incredibile.

Alcuni rom hanno rapito il suo cane

Ibrahim ha deciso di chiamare il suo cane Rocky e fin dal primo momento i due hanno avuto sempre una grande sintonia, finché un giorno accade qualcosa di inaspettato: mentre Ibrahim faceva il bagno al mare, dei rom hanno rapito il suo cane. L’uomo ha cercato inutilmente di ritrovare Rocky, fino a convincersi che non l’avrebbe più rivisto. Passato un po’ di tempo dal rapimento, Rocky riesce a scappare dai Rom e viene adottato da una famiglia salernitana: in questo lasso di tempo il cane è ovviamente cresciuto, ma sembra non aver dimenticato Ibrahim. Rocky non vuole stare con la sua nuova famiglia e cerca più volte di scappare di casa.

Rocky ha percorso più di 600 km per rivederlo

L’ultima fuga di Rocky è stata sicuramente la più lunga ed emozionante: partendo da Salerno, infatti, ha percorso ben 600 km fino ad arrivare a Pisa. Il viaggio è stato senz’ombra di dubbio lungo e faticoso, tanto da ritrovarsi le zampe ferite e doloranti. Arrivato in Toscana, alcuni soccorritori hanno deciso di aiutarlo e contattare il numero di telefono inciso sul suo collare. Ovviamente la famiglia di Salerno dà per scontato che si tratti del proprio cane, finché qualcuno non si accorge di un particolare: Rocky ha un tatuaggio. Si tratta del tatuaggio fatto imprimere da Ibrahim quando Rocky era ancora un cucciolo e grazie a questa scoperta riescono finalmente a identificare il vero padrone del pastore tedesco. Rocky non ha mai dimenticato Ibrahim e ha deciso di fare un lungo viaggio pur di ritrovarlo.

Il piccolo Rocky è stato operato per un nodulo alla prostata

Dopo essere tornato a casa sembrava andare tutto per il verso giusto, finché un giorno Ibrahim trova il suo cane sdraiato per terra privo di sensi. Immediatamente lo porta dal veterinario che ipotizza inizialmente un tumore alla prostata, per poi notare la presenza di un nodulo. Il cane deve essere comunque curato, ma Ibrahim si trova in gravi difficoltà economiche. L’amministrazione comunale e gli abitanti di Carrara hanno deciso quindi di intervenire, facendo una colletta pur di aiutare quel povero cane diventato ormai parte integrante della comunità. Alla fine Rocky è riuscito a farsi operare e finalmente ora sta bene, assieme al proprio padrone  e pronto ad affrontare nuove avventure.

Aggiungi un commento