Imparare le tabelline non è mai stato così facile

I bambini e soprattutto i genitori sanno quanto sia difficile e in alcuni casi estenuante imparare con metodo le tabelline e soprattutto non dimenticarle più.

Chi ha figli e si è trovato a cimentarsi con le interrogazioni sulle tabelline, sa perfettamente di cosa stiamo parlando. La difficoltà più grande per il bambino è la memorizzazione della tabellina.L’apprendimento memonico è minato dalla noia e dalla distrazione che dopo l’ennesimo 7×8 e 9×6, mandano il bambino totalmente in confusione. Il bambino si ritrova poi ad affrontare i calcoli più elaborati, anche andando avanti nella sua carriera scolastica, continuando ad avere grosse lacune nelle tabelline.

Imparare giocando con le “Tabelline Parlanti”

Una coppia di sviluppatori con la loro casa di produzione Turutu,venendo da un’esperienza pluriennale sviluppata nell’ambito dei giochi educativi per bambini e adulti, ha sentito l’esigenza di trovare una soluzione facile e divertente per imparare in maniera giocosa le tabelline. L’idea e l’esigenza sono venute vivendo l’esperienza quotidiana con il loro bambino. L’App si chiama Tabelline Parlanti  e si propone in maniera molto facile ed intuitiva di guidare il bambino nell’apprendimento delle tabelline.


Tabelline parlanti è un’applicazione con un’interfaccia molto semplice e colorata, fatta di disegni essenziali, per lasciare spazio alle protagoniste assolute: le tabelline. Per i bambini di oggi, i cosiddetti nativi digitali, la user experience è immediata e loro si sentono molto a loro agio con un device che per loro è molto naturale da usare. Questa applicazione è disponibile su App Store e sfrutta le possibilità offerte dal nuovo sistema operativo iOS 10 per iPhone e iPad. Tabelline Parlanti è disponibile in ben 7 lingue: Italiano, Francese, Inglese, Polacco, Portoghese, Russo, Spagnolo.

tabtabelline1

 

I punti di forza di Tabelline Parlanti

L’interazione vocale è senza dubbio uno dei punti di forza di questa App. La voce guidata infatti è sempre presente durante entrambe le modalità di Tabelline Parlanti sia la fase di studio che quella verificaIl  bambino è infatti interrogato oralmente dal dispositivo e ha modo di rispondere ad alta voce senza dover scrivere.

Ciò permette di far giocare il bambino in qualunque luogo o situazione si trovi e rispondere perciò in maniera immediata ai quesiti del suo “personal trainer” sulla tavola pitagorica.

Il profilo personale del bambino viene memorizzato e vengono riproposte a lui le operazioni errate per fare un ripasso e colmare le lacune precedenti.

Il bambino può inoltre scegliere l’intervallo di tabelline su cui vuole esercitarsi e alla fine dell’esercitazione, l’algoritmo ripropone quelle sui cui sono stati fatti degli errori e le chiede nuovamente al bambino per ulteriore ripasso. Infine Tabelline parlanti dà la possibilità di verificare quante volte si è ripetuta ogni singola operazione con il numero degli errori.

Inoltre c’è la possibilità di far iscrivere più utenti e organizzare così una vera e propria “gara di tabelline” che unisce l’elemento di gioco a quello dell’apprendimento, stimolando il bambino.

 



 

 

 

 

 

Aggiungi un commento