Peggiora la pioggia al Nord: c'è un disperso

Peggiora la situazione meteo al Nord, con gravi allerte in Piemonte e in Liguria: chiuse scuole e strade, si conta un disperso

La pioggia non ha smesso di cadere nel Nord Italia, e non smetterà neanche domani. In Piemonte è stata diramata l’allerta rossa e la situazione più grave si sta verificando soprattutto nel cuneese. Le precipitazioni stanno mettendo in grave difficoltà anche la Liguria, dove si conta anche un disperso: si tratta di un pescatore di Chiavari.

Po esondato, emergenza nel torinese

La situazione in provincia di Torino è difficile, in queste ore: le forti piogge hanno sollevato l’allerta rossa in Bassa e Alta Valsusa, in Val Sangone, nelle zone di Chisone, Pellice, Po, nelle valli di Orco e Lanzo. In queste zone, così come nel carmagnolese, si prevede la possibilità di esondazioni e frane.

In Val Chiusella, come sulla collina di Torino, la situazione è meno grave e rimane a un livello di codice arancione. Nel centro di Torino si sono allagati i Murazzi, ma non vi è codice rosso.


La situazione nel cuneese

In provincia di Cuneo l’esondazione del Tanaro nella zona di Garessio ha portato alla decisione di chiudere le scuole e alcune fabbriche. Gravi danni a Ormea, dove si è aperta una grossa voragine nella piazza centrale che ha inghiottito due vetture.

Da Garessio al confine ligure è stata chiusa la statale 28 del Colle di Nava e in località Bagnasco è stata bloccata la statale 490. È allerta rossa anche nell’alto Tanaro e nella pianura cuneese.

Chiamparino: “Chiederemo lo Stato di calamità”

Il Presidente della Regione Piemonte ha detto che, vista la grave situazione e l’ammontare di danni già subiti dal territorio, verrà chiesto lo stato di calamità. “I danni” ha dichiarato Chiamparino “sono già evidenti, la situazione è assai critica”.

Famiglie sfollate in Liguria

In Liguria sarà codice rosso fino alle 12 di domani, con massima allerta per le 6 di domattina. Problemi soprattutto nella zona di Imperia e Savona: in quest’ultima è stato necessario sfollare una decina di famiglie.

Aggiungi un commento