Meteo, il freddo si placa: in arrivo un aumento generale delle temperature

In arrivo un campo di alta pressione che investirà l'Italia. Presto un aumento delle temperature che porterà i valori massimi sopra le medie stagionali.

Un freddo pungente quello che ha avvolto l’Italia negli ultimi giorni, Ma i più freddolosi possono dormire sonni tranquilli, perché i meteorologi di 3b Meteo assicurano che presto la colonnina di mercurio tornerà a salire. E tutto grazie ad un campo di alta pressione che sta per investire l’Europa, campeggiando tra le Isole britanniche e la Francia. Ma ben presto il freddo polare subirà una battuta d’arresto anche in Italia. E gli effetti del vortice d’aria calda iniziano già a farsi sentire sul medio e basso Adriatico, dove le temperature sono salite subito in alta quota e successivamente anche in bassa quota. Sulla regione la temperatura ha così superato le medie stagionali.

Ancora qualche gelata con banchi di nebbia

Il freddo proseguirà, invece, fino a venerdì 2 Dicembre al Nord in pianura ed anche nelle Regioni centrali, dove è prevista persino qualche gelata soprattutto nelle prime ore del mattino. Il campo d’alta pressione arriverà sull’area in questione proprio a partire da venerdì, trascinando però con sé qualche nuvola bassa e causando nebbia in Umbria, Toscana, Valpadana e Levante Ligure. Anche per quanto riguarda il week-end arrivano le previsioni degli esperti di 3b Meteo. Nel fine settimana, infatti, sono attesi rovesci e un generale peggioramento sui settori adriatici.

Generale aumento delle temperature soprattutto al Sud

Ma arriverà anche il tanto atteso aumento delle temperature. Al Nord le massime saranno comprese tra i 10°C ed i 14°C, al Centro oscilleranno tra gli 11°C ed i 15°C con qualche picco nel Lazio, mentre al Sud la colonnina di mercurio arriverà fino a 16°C. Nel Meridione i picchi maggiori si registreranno a partire da venerdì 2 Dicembre e soprattutto nelle isole maggiori. Diverse saranno le città che nei prossimi giorni faranno registrare le temperature più alte, soprattutto al Sud e nelle isole, tra cui Reggio Calabria, Messina, Palermo, Agrigento, Cagliari, Frosinone, Napoli, Caserta ma anche Roma e Firenze al Centro.

Aggiungi un commento