Il pompiere rianima il cagnolino con la respirazione bocca a naso

Le immagini di questo video lasciano senza parole: il vigile del fuoco non si arrende e con un massaggio cardiaco e la respirazione artificiale riesce nell'impresa di salvare la vita ad un cane

ROMANIA- Un vero e proprio angelo il pompiere che ha salvato il cagnolino coinvolto in un incendio. Stava quasi soffocando per il fumo, poi il miracolo: secondo i manuali veterinari le probabilità di salvare un animale con la respirazione bocca a naso sono pochissime. Le immagini del video sono eloquenti, ed il finale è davvero tenero.

La bestiola non dava cenni di vita, per fortuna però l’eroe non si è arreso ed è riuscito a rianimarlo con successo.

L’incendio

Lo scorso sabato un incendio violento è divampato in un appartamento di Pitesti. Il padrone di casa è un uomo di 50 anni, che ha riportato sul corpo i segni di ustioni gravissime. Per questo la vittima, tratta in salvo, è stata portata d’urgenza in ospedale.

Mentre i vigili del fuoco domavano le fiamme, però, spunta un altro sopravvissuto. Si tratta di un cane, appartenente allo stesso 50enne. Quando il giovane pompiere Mugurel Costache lo ha trovato privo di sensi, sembrava spacciato. Ma l’uomo si è dato subito da fare, per tentare di salvarlo dall’asfissia.


Il video

Il pompiere, armato di caparbietà e dedizione, ha cominciato a praticare al cane un massaggio cardiaco, secondo la prassi di salvataggio. Poi con la respirazione bocca a naso ha raggiunto il suo scopo. Quando la bestiola ha cominciato a respirare di nuovo, immediatamente i soccorsi lo hanno rifornito di ossigeno, mediante mascherina.

Tutta la scena è stata ripresa da emittenti locali. E adesso queste immagini stanno facendo il giro del mondo. 

https://www.youtube.com/watch?v=y8mgdL2H0LI

 

 

Aggiungi un commento