Capodanno: calo delle temperature, arriva il gelo

Per questo Capodanno è previsto un calo delle temperature su tutta Italia, a causa dell'indebolimento dell'anticiclone

Malgrado questo Natale abbia avuto un meteo che ha ricordato la primavera piuttosto che il pieno dell’inverno, è in arrivo una “ventata” di aria fredda, che porterà con sé un calo repentino delle temperature.

Martedì 27 e Mercoledì 28

Il campo d’alta pressione che sta interessando la maggior parte dell’Europa, ha portato con sé un clima stabile e mite sul nostro Belpaese. Infatti, il nostro inverno si è avvicinato molto ad un clima primaverile. Il tempo in questi giorni è rimasto sereno, prevalentemente soleggiato, con nebbia e foschie solo sulle principali pianure. Le precipitazioni sulle coste sono state piuttosto contenute. Da mercoledì 28, invece, ci sarà un brusco calo delle temperature.

Giovedì 29 e Venerdì 30

Le spinte gelide in arrivo dalla zona balcanica, cambieranno la situazione stabile che c’è sull’Italia. Infatti, colpevole l’indebolimento dell’anticiclone sul confine orientale, lo spazio sarà lasciato a degli impulsi instabili. Arriveranno delle folate fredde a colpire soprattutto le Alpi, le zone Adriatiche e il Sud. Si alzeranno quindi venti freddi da Nordest fino al medio e basso Adriatico.

Tra giovedì 29 e venerdì 30, ci sarà un calo nelle temperature. Niente paura però, perché queste correnti gelide porteranno la temperatura a valori adeguati per il periodo. La temperatura si manterrà stabile tra i i 6°C e i 8°C, scendendo sotto zero durante la notte. L’anticiclone non abbandonerà il suolo italiano, per questo, non ci saranno peggioramenti. Solo qualche sporadica nevicata interesserà le Alpi, fino a quote collinari di 300/400 metri. Le precipitazioni previste saranno davvero poche, ed interesseranno le regioni Molise, Puglia, Basilicata, Calabria e Nord Sicilia. Invece, un fenomeno da cui guardarsi sarà la nebbia gelata, presente soprattutto nelle pianure.

Il meteo a Capodanno

Arrivo di venti gelidi e calo delle temperature, che però non spaventano. Infatti, non è previsto nessun peggioramento fuori dalle medie stagionali in concomitanza con Capodanno. Anche le temperature, per quanto in calo, preannunciano una fine dell’anno più calda rispetto a quella degli anni passati. Rimane quindi un fenomeno di passaggio, destinato a lasciare un inverno mite e stabile.

 

Aggiungi un commento