Sospetto caso di meningite a Bari: muore una bimba di 4 anni

Ennesima morte prematura, ennesimo sospetto di meningite. Sono in corso gli accertamenti per la morte sospetta di una bimba di 4 anni a Bari

Tra allarme e mera psicosi, la meningite continua tristemente a farla da padrona nella cronaca di quest’ultimo periodo. Il 2016 si è concluso con un bilancio straziante ed il 2017 si appresta ad iniziare con un piega non differente: recentissima infatti è la morte di un 25enne nel torinese proprio per meningite ed il ricovero di una bambina di 6 anni nell’imperiese. Ora l’attenzione si sposta a Bari, ove sembra che a contrarre l’infezione sia stata una bimba di 4 anni.

Bari: muore a 4 anni per sospetta meningite

Se gli accertamenti confermassero le prime ipotesi, il decesso di una piccola bimba di 4 anni di Bari sarebbe solo l’ennesimo caso di morte per meningite. Sebbene in tanti si impongano di parlare di mera psicosi, l’allarme meningite continua a crescere proporzionalmente all’invito dei medici a vaccinarsi. E mentre la campagna di vaccinazione si serve di volti noti, come quello di Bebe Vio, per sensibilizzare il pubblico, cresce esponenzialmente il numero delle vittime.

Siamo all’interno delle mura dell’Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari e la protagonista aveva appena 4 anni. Come si apprende dalle agenzie stampa locali, la piccola era stata precedentemente ricoverata all’Ospedale Dimiccoli di Barletta e solo successivamente trasferita nell’ospedale del capoluogo.

Il decesso

Come ha voluto rilasciare all’Ansa il dottor Gaetano Petitti, al momento del suo arrivo la piccola versava già in condizioni critiche ed era entrata in un profondo coma. Una situazione dunque gravissima che ha saputo peggiorare in pochissime ore portando al decesso della bambina. Anche questa volta, tra le mura dell’ospedale aleggia il sospetto che ad uccidere la piccola sia stata una meningite.

Dalla sua cartella clinica emerge come la bimba fosse soggetta a febbre alta da giorni con conseguente senso di inappetenza. Come conferma il dottor Petitti, dirigente medico della direzione di presidio dell’ospedale di Bari, al momento sono in corso tutti gli accertamenti del caso. Saranno così disposti ed eseguiti tutti gli esami al fine di verificare se la bambina sia morta a causa della mortale infezione. In attesa dei risultati che confermeranno o smentiranno la presenza di pneumococco o meningococco nel sangue della piccola, tutto il personale sanitario venuto a contatto con lei è stato sottoposto a profilassi antibiotica precauzionale.

Aggiungi un commento