Violentata dal marito con un mattarello perché sterile

Stuprata dal marito con un mattarello, una giovane 38enne indiana ha rischiato di morire. Dal suo racconto la verità: violentata per punizione

La turpe vicenda è accaduta in India e risale al giorno di Natale. Quanto confessato dalla donna lascia sgomenti: il marito, rientrato a casa in evidente stato di ebbrezza, ha violentemente stuprato la moglie con un mattarello di legno. La denuncia arriva dall’ospedale: dopo essere stata sottoposta ad un’intervento chirurgico, la donna sarebbe scoppiata in lacrime raccontando l’abuso.

Stuprata per punizione

Siamo in India, nel giorno di Natale. Una giornata festiva che ha saputo trasformarsi in un incubo per una giovane donna indiana di 38 anni. Tutto è stato portato a galla dalla stessa protagonista che, dopo giorni di serrato mutacismo, non è riuscita a tenersi dentro la tortura e l’orrore di cui è stata vittima. A ricoprire il ruolo di mostro il suo stesso marito che, rincasando ubriaco, ha deciso di infliggerle una punizione esemplare, atroce. Come è stato successivamente raccontato dalla giovane, il marito l’avrebbe ferocemente stuprata servendosi di un mattarello di legno di 40 cm.


stuprata marito mattarello india punizione

L’immagine del mattarello, arma dello stupro, diffusa da Cover Asia Press



L’operazione dopo l’orrore

Una notte da rimuovere ma di cui i segni rimarranno nel corpo e nell’anima per sempre. La violenza subita dalla 38enne è atroce e al di là dell’immane danno morale, il danno fisico è stato disastroso. In preda alla collera e all’alcool, il marito non aveva altra intenzione all’infuori di punirla per una colpa ben lontana dall’essere imputabile: la sterilità. Una violenza disumana per la quale la donna è stata ricoverata d’urgenza in un ospedale locale in gravissime condizioni.

È stata necessaria un’operazione per poter rimuovere, senza provocare ulteriori danni, l’oggetto dal corpo della donna, martoriato dallo stupro. Quel gesto ha messo seriamente in pericolo la vita della donna che ha rischiato di morire a causa delle terribili lesioni interne e conseguenti infezioni contratte. Reduce dall’agghiacciante abuso, la donna è riuscita a denunciare tutto solamente alcuni giorno dopo, quando in lacrime si è lasciata andare sul letto d’ospedale. Secondo quanto emerge, dell’uomo ora si sarebbero perse le tracce.

Aggiungi un commento