Si impicca a 11 anni perché vittima di bullismo

Asad vittima di bullismo era costretto a farei tutti i giorni i compiti dei suoi aguzzini. La madre non si dà pace e chiede ai compagni di farsi avanti

Lo scorso 28 settembre Asad Khan di undici anni si è tolto la vita nella sua cameretta della popolosa Bradford a pochi chilometri da Leeds in Inghilterra. La madre lo ha trovato impiccato ad una trave della sua camera, nonostante l’intervento tempestivo dei soccorsi. Ma quello che è emerso durante le indagini della polizia è davvero agghiacciante.

Il perché del suicidio

Fin dal giorno dopo il suicidio, sia la madre che la West Yorkshire Police, aveva orientato le indagini sui suoi compagni di scuola. Infatti secondo la testimonianza della madre Asad, da quando aveva cominciato il nuovo anno scolastico, era sempre chiuso nella sua cameretta, e alle richieste della madre rispondeva che doveva farlo per “guadagnarsi qualcosa”.

Quel “qualcosa” era l’amicizia e il rispetto dei suoi compagni di classi, perché Asad era vittima di bullismo e i suoi aguzzini lo costringevano a fare i compiti al posto loro. Ecco perché era sempre chiuso nella sua cameretta.

L’appello della madre

La madre di Asad via Facebook ha lanciato un appello ai genitori dei suoi compagni di classe, chiedendo di spronare i loro figli a farsi avanti per chiarire al meglio tutti gli aspetti che lo hanno portato a compiere quel gesto: “Questo è tutto quello che una madre può chiedere. Chiedo giustizia per il mio bambino”.

L’inchiesta della polizia prosegue per accertare se qualcuno abbia istigato Asad a suicidarsi. Per ora dalle telecamere a circuito chiuso della scuola non sono emerse immagini che riprendono atti di violenza contro il ragazzo.

Ma in molti hanno affermato che Asad aveva detto loro di esser stato preso di mira da alcuni ragazzi e che era costretto a svolgere io loro compiti. Intanto, ed è una notizia di questa giorni, il preside della Beckfoot Upper Heaton (la scuola frequentata da Asad, nda) ha confermato che due suoi compagni di classe testimonieranno durante l’inchiesta.

Aggiungi un commento