La ex moglie di Gabriele Muccino: "Mi picchiò e ho quasi perso l'udito"

Parla Elena Majoni, ex moglie di Gabriele Muccino con cui è stata legata dal 2002 al 2006: in un raptus di violenza il marito la schiaffeggiò. Da quella colluttazione perse parzialmente l'udito.

Elena Majoni è l’ospite settimanale de L’Arena di Massimo Giletti. Elena è stata sposata col famoso regista Gabriele Muccino dal 2002 al 2006, durante il quale, nel 2003, ha dato alla luce anche un bambino. La donna, violinista professionista e talentuosa, ha raccontato il calvario che ha dovuto sopportare durante la relazione con il suo ex marito: nel corso di una vacanza estiva in un casolare toscano, mentre la Majoni si trovava a telefono, La ex moglie di Gabriele Muccino: “Mi picchiò e ho quasi perso l’udito”. Il risultato è stato un timpano perforato irrimediabilmente e una perdita parziale e definitiva dell’udito. Fatto che non poco ha minato la professione della Majoni oltre che la quotidianità.

La mancata denuncia

Ai tempi dell’accaduto, ha spiegato Elena con gli occhi carichi di emozione e la voce interrotta da un coacervo di sentimenti, sia perché era innamorata del marito sia perchè denunciarlo sarebbe equivalso a gettare tormenta sulla sua vita professionale, evitò di rendere nota la cosa. Al Pronto Soccorso mentì sulle cause dell’incidente, inventando una fantomatica caduta in marca con il bambino in braccio: i medici, intuendo la dinamica colposa del fatto, provarono a farle raccontare la verità invano.

Il punto di svolta

Successivamente, però, le cose peggiorano. Gabriele divenne sempre più violento, oscillando da fasi in cui sembrava sentirsi in colpa per quanto successo ed altre in cui freddava la moglie dicendole “di non essere abbastanza“. Il matrimonio finisce ed Elena porta l’ex marito in tribunale denunciando la violenza. “L’ho fatto principalmente per mio figlio, volevo dargli una situazione tranquilla nonostante quello che stavamo passando” ha detto a Giletti. Durante il processo, però, Silvio Muccino – fratello di Gabriele, intimo amico di Elena e anch’egli volto noto dello star system – non dà il sostegno ad Elena e si prodiga in una falsa testimonianza per coprire lo stesso fratello.

L’epilogo

Quattro anni fa, però, proprio a L’Arena, Silvio ha cambiato le carte in tavola, facendo ammenda del suo peccato. In quell’occasione notificò a tutti di come avesse di proprio pugno scritto due pagine di ritrattazione della sua testimonianza, poi inviate ai giudici competenti. È questa, con buona probabilità, la ragione per cui Silvio ha tagliato i ponti non solo con Gabriele ma con tutta la famiglia Muccino, rendendosi irrintracciabile a tutti loro. L’epilogo? Una sentenza di pochi giorni fa del Tribunale di Bologna, che ha sancito l’affidamento esclusivo del figlio. Gabriele, però, a detta della ex moglie continua ad essere negligente su alcuni provvedimenti che dovrebbe regolarmente pagare.

Aggiungi un commento