Meteo: pioggia e temporali per il primo weekend di primavera

Una circolazione ciclonica dalla Spagna influenzerà il Nord Ovest con tempo instabile. Da domenica l'ingresso di aria più fredda da Est porterà un percepibile calo delle temperature

L’instabilità, ormai è acclarato, accompagnerà l’uscita di marzo, ed accoglierà il mese d’aprile con probabili peggioramenti. La pioggia resta una minaccia forte in questo weekend, anche se il maltempo non interesserà tutto lo Stivale. Particolarmente interessate dai temporali, nelle prossime 48 ore, le regioni nordoccidentali e il versante adriatico. Insomma, gli elaboratori confermano quanto previsto: con l’arrivo di questa primavera le piogge sono dietro l’angolo. 

Due fenomeni convergenti

L’instabilità di questo particolare fine settimana è dettata dall’ingresso di un fronte temporalesco in transito dalla Spagna da un lato, e l’arrivo della bassa pressione dal versante orientale dall’altro. Due fenomeni convergenti che si esauriranno tra le giornate di sabato e domenica.


Le piogge, che caratterizzano in questi giorni l’ala Ovest dell’Europa, faranno il loro ingresso anticipate da un addensamento di nubi. Si tratta di un fenomeno che, per quanto riguarda l’Italia, sfiorerà soltanto alcune regioni. Nella giornata di domani, sabato 25, ad essere coinvolte in prima linea le aree occidentali del Piemonte, e le zone interne liguri. In Val d’Aosta, si assisterà a fenomeni nevosi, tra i 1500 e i 1800 metri. Infine, piogge più deboli si presenteranno nel mattino della Sardegna settentrionale, e su alcuni sprazzi delle coste tirreniche (Toscana ed Emilia). Nel resto del Paese Sole.

Quanto alla bassa pressione, si presenterà intensa nella giornata di domenica. L’ingresso di aria fredda provocherà un sostanzioso calo delle temperature partendo dal Nord Est e proseguendo sulle coste adriatiche. Ciò comporterà alto rischio di acquazzoni in zona Triveneto, e forti annuvolamenti dalle parte dell’Emilia Romagna. Dopodiché, il fenomeno di passaggio, migrerà definitivamente in direzione balcanica.

Da lunedì

A partire dalla prossima settimana si riscontreranno miglioramenti un po’ ovunque. Anche se piogge deboli, che hanno risparmiato un Sud Italia stazionale, potrebbero riversarsi proprio in quelle zone rimaste all’asciutto questo weekend.

Si tratta comunque di un fenomeno che, qualora dovesse manifestarsi, si esaurirebbe entro fine giornata. 

 

 

Aggiungi un commento