Keeping up with the Kattarshians, il reality show sui gattini

Sembra assurdo, eppure calcola già migliaia di fan. Il reality, che strizza l’occhio a quello delle Kardashians, è già un cult

Keeping up with the Kattasrshians è un format in streaming sulla vita di 4 micetti che vivono in una casa degna del Grande Fratello. Telecamere in ogni stanza di fronte cui pavoneggiarsi, scaramucce, miagolii, i divismo felino sembra oramai fuori controllo



Il format



L’idea è di un gruppo di islandesi che hanno deciso di mettere il loro esperimento di una “casa felina” online. Già da subito era chiaro che i mici, ripresi ventiquattrore su ventiquattro, sarebbero presto diventati delle star. La loro casetta, che si snoda su due piani è compresa di lettini a castello, bagno e sala dei giochi.



Tutto sulla mania dei gattini



Il fenomeno virale dei gattini entra in rete nel 2000, quando, l’esperimento dei Bonsai Kitten, piccoli gatti in bottiglia, invade il web. Il tutto era stato studiato da degli studenti del Massachusetts institute of technology e poi postato in rete. Si passa poi ai gatti che suonano la tastiera, ai Lol Cats (con tanto di loro show televisivo e libri illustrati) e poi il Grumpy Cat , con i suoi 8 milioni di fan sulla pagina facebook (basti pensare che Laura Pausini ne fa 7 milioni per rendersi conto delle cifre a cui ci stiamo riferendo). Addirittura Forbes si era impegnato a studiare il fenomeno che porta, nelle tasche degli agenti dei fortunati felini social, altissimi introiti.


Una storia di amore per i felini che va avanti da generazioni

Secondo gli psicologi il gattino riesce a fare quello che nemmeno la foto di un tenero bambino, riesce a raggiungere: per quanto possa essere dolce un micio, è la rappresentazione del nostro io. Ad un livello inconscio tutti si sentono ribelli ed indipendenti, chi più chi meno, e il gatto, da generazioni, ne è l’emblema. Nella relazione con l’uomo, è il gatto a dettare i tempi delle interazioni sociali (a volte anche in maniera piuttosto determinata ed arrogante), per chiedere coccole, per non essere disturbato, o per mangiare. Il gatto sa poi essere estremamente determinato in quello che vuole.

Aggiungi un commento