Meteo: torna il maltempo e non solo, prevista neve e gelate

Se le temperature miti della scorsa settimana hanno fatto credere a tutti che fosse il momento giusto per un cambio armadio... ora cambia tutto

Se vi siete accorti che oggi è un po’ più freddo rispetto alla scorsa settimana, non vi siete sbagliate. Sono confermate le tendenze della bassa pressione che porterà un abbassamento delle temperature di 8-10° rispetto alle medie stagionali. I venti freddi provenienti da settentrione porteranno un brusco abbassamento delle temperature che avranno il loro apice giovedì.

Neve in arrivo sulle Alpi

A partire da mercoledì, come afferma il sito Meteo.it, sono previste nevicate sulle Alpi fino alla quota di 1000 metri. Nella mattinata di domani invece, in Pianura Padana saranno riscontrate probabili gelate mattutine ed un sensibile crollo delle temperature. Nel nord Italia, le temperature sono stimate tra gli 0 e i 4 gradi centigradi, specie la notte. Le nevicate saranno comunque deboli (10-15 cm) interesseranno in particolare Abruzzo, Molise, Basse Marche fino a quota 1200-1400 metri. Mentre per le Alpi (Cerniche, Valtellina) l’altitudine di nevicata si abbassa a 800-700 metri. Più soleggiato sul Nord-ovest, sulla costa toscana, e sulle isole.


L’apice freddo

Secondo i metereologi, il picco massimo del freddo colpirà la penisola giovedì, con l’arrivo della perturbazione artica. Spirerà il vento da settentrione, portando ad un abbassamento ulteriore delle temperature. Dopo queste settimane di bel tempo, le temperature saranno sotto le medie stagionali. Al Sud Italia le temerature saranno un po’ più miti, ma si temono rovesci temporaleschi dovuti al transito di nuvole caratterizzate da bassi tassi di umidità residua.

Rischio temporali sulle coste

Per lo spirare del foehn sui fronti costieri, sono previsti possibili temporali sulla costa e la possibilità di burrarsa nel Centro-Ponente con raffiche fino a 75 km/h e 90 km/h sui crinali. Forte rischio burrasca sul Levante.

 

Aggiungi un commento