Gaffe di Wanda Nara su Twitter: subito cancella il post

Wanda Nara l'ha fatta grossa. Celebra la tripletta del marito Icardi con un post su twitter, ma canta vittoria troppo presto.

Il capitano dell’Inter Mauro Icardi ha recentemente segnato una tripletta contro la Fiorentina, proprio in casa dei Viola. Maurito ha così raggiunto quota 24 marcature in campionato: un fatto che però non è bastato per superare la selezione avversaria. Dopo una serata disastrosa, cruciale in ottica Europa, allo stadio Artemio Franchi il risultato finale è stato di 5-4 in favore dei padroni di casa. Una sconfitta che ha allontanato i nerazzurri dalle Coppe, dietro Atalanta e Lazio che fanno a spallate per la quarta posizione. È stata anche l’ultima esperienza di Pioli, allenatore che in ragione di questa prestazione negativa è stato prontamente esonerato.

Galeotto fu quel tweet avventato

Ebbene: fa notizia l’esuberanza di Wanda Nara, moglie di Icardi, che dopo i 3 gol del consorte ha pubblicato un laconico tweet: “Orgoglio di capitano! Tre gol e pallone a casa“. Quando però la Fiorentina ha rimontato lo svantaggio, la Nara si è accorta di aver esultato troppo in fretta. Il messaggio, fuori luogo, è stato contestato da numerosi suoi follower, i quali sono riusciti in tempo a fare uno screenshot dell’elemento prima che venisse eliminato dalla donna.

Parola ad Icardi: “Va tutto male e non riusciamo a venirne fuori

C’è poco da dire, abbiamo giocato un secondo tempo inspiegabile” ha rivelato Icardi ai microfoni della Mediaset. “Siamo dispiaciuti per il risultato” ha poi aggiunto, “eravamo in vantaggio nel primo tempo e dovevamo chiuderla nella ripresa. Abbiamo concesso tantissimo, pagando con 4 gol“. Dopo la beffa in zona Cesarini durante il derby (pareggio dei rossoneri arrivato da Zapata al 97esimo) il momento nero dell’Inter non accenna a terminare. “Va tutto male e non riusciamo a ribaltare questa situazione. Per me Pioli ha la fiducia del club perché ha dimostrato i suoi valori morali e tecnico-tattici. Purtroppo in questo periodo ci sta andando male, poi sono cose che decide il club“.

Aggiungi un commento