In arrivo perturbazioni e freddo: un ponte del 25 aprile all’insegna della variabilità

Il ponte del 25 aprile sarà all’insegna del bel tempo al sud (con temperature ancora più basse delle medie stagionali), mentre al nord arriveranno i primi rovesci nella giornata di domani

Un ponte instabile sul fronte meteo, quello del 25 aprile: in arrivo una nuova perturbazione atlantica che porterà rovesci diffusi specie sul nord del Paese. Prevista anche neve a quote relativamente basse per il periodo. Per la giornata di oggi sono previsti rovesci in particolare nelle zone toscane ed Emilia Romagna, mentre al nord il sole non riuscirà a penetrare la spessa coltre di nubi formatasi già durante la mattinata odierna.

Un 25 aprile variabile

Mentre al sud il clima rimarrà pressoché invariato rispetto la scorsa settimana, al nord è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione atlantica che porterà possibili rovesci o tempo variabile a partire dalla serata del 24 aprile. Il maltempo si farà già sentire nella giornata odierna, specie sulla Pianura Padana ed il nord-ovest della penisola. Il fronte artico valicherà le Alpi e porterà a temporali e rovesci, specie nella zona del ponente ligure dove si scontrerà con un’area di bassa pressione che genererà rovesci anche molto intensi. Al sud è previsto sole o nuvolosità variabile, specie sulle isole.

Verso una settimana di maltempo diffuso

La Festa della Liberazione sarà solo il preludio di una settimana caratterizzata, specie al nord, dal maltempo e dalla possibilità di rovesci anche molto intensi. Sono previsti temporale anche di forte intensità nelle regioni della Pianura Padana, nell’arco prealpino, in Liguria di Levante ed Alta Toscana, Marche settentrionali e localizzati sulla Sardegna. Al sud il tempo andrà a peggiorare verso il fine settimana, nonostante la presenza della Scirocco, dove le temperature non si alzeranno mai sopra le medie stagionali.

Nevicate previste sull’arco alpino

Sul fronte neve, le giornate sfavorevoli per un’uscita fuori porta, saranno proprio quelle del 25 aprile e del 26. La quota di nevicata sarà relativamente bassa per il periodo, tra i 1000 ed i 1300 metri. Le temperature tornano a diminuire, specie nelle zone interessate da rovesci e fenomeni temporaleschi.

Aggiungi un commento