Calcio shock: impiccati manichini di tre calciatori della Roma

Roma e calcio sotto shock dopo la scena di ieri sera: su una passerella dell'Anfiteatro Flavio sono stati impiccati 4 manichini con le maglie della Roma

La minaccia è chiara e arriva a tre giocatori della Roma. Tre dei quattro manichini impiccati ieri sera da una passerella di fronte all’Anfiteatro Flavio indossavano le maglie di Daniele De Rossi, Mohamed Salah e Radja Nainggolan.

I manichini impiccati

In alto campeggia una scritta “Un consiglio senza offesa, dormite con la luce accesa“. Shock tra i passanti di fronte a una scena così macabra. Tre calciatori nel mirino, mentre il quarto manichino non presenta il nome di alcun giocatore. Intanto si cominciano le indagini mentre si cerca di capire da dove provenga la minaccia e se sia rivolta a De Rossi, Salah e Nainggolan nello specifico o a tutta la squadra. Solo dopo l’una di questa notte si è proceduto alla rimozione dei manichini, lo striscione è rimasto in modo lugubre appeso molto più a lungo.


Il significato della minaccia

funerale ai giocatori della roma

La scorsa settimana il derby tra la Roma e la Lazio ha scaldato gli animi delle due tifoserie. La Roma ha perso lo scontro, ma nessuno si aspettava si arrivasse a questo. A due giorni dal derby era apparso un funerale fatto ai giocatori della Roma dopo la sconfitta: sagome disegnate a terra, croci e candele. Sembrava un “semplice sfottò” come nel calcio ce ne sono tanti. Ma la scena di ieri sera è apparsa quanto mai più macabra. Chi è stato? Sono i tifosi giallorossi arrabbiati con i giocatori dopo la sconfitta o una minaccia ben diversa che viene dalla tifoseria avversaria? E ancora, e non meno importante, è una minaccia ad alcuni giocatori o a tutti? Bisognerà aspettare che le indagini diano i primi risultati, sperando che nel frattempo gli animi si raffreddino.

Aggiungi un commento