Stalking, donna perseguitata da 4 anni dall'ex marito

Una donna, vittima di stalking, riceve continue minacce dall'ex marito, il quale non accetta la fine del loro matrimonio. Il caso è al vaglio in tribunale, mentre il legale della donna auspica una misura cautelare a tutela della sua assistita

Crespano del Grappa (TV) – Un uomo di 55 anni è stato accusato di stalking dalla sua ex moglie. La vittima, perseguitata da oltre 4 anni, vive quotidianamente nel terrore delle minacce ed è stata costretta a cambiare casa 10 volte.

Un matrimonio felice

Sembrava una felice storia d’amore. La donna e l’uomo, che oggi è accusato di stalking, si erano conosciuti in Colombia. Lei aveva quindi deciso di lasciare il Sudamerica per seguire l’innamorato in Italia, nel trevigiano. Qui l’uomo svolgeva l’attività di responsabile vendite per un’azienda di abbigliamento intimo. Convolati a nozze, i due hanno vissuto un rapporto sereno per circa 15 anni.

La crisi e lo stalking

La situazione è precipitata nel momento in cui l’uomo, a causa del suo impiego, ha avuto problemi con la giustizia. Da quel momento, infatti, il matrimonio della coppia è entrato in crisi, fino alla richiesta di separazione, avanzata dalla donna nel 2013. L’uomo si è sempre mostrato contrario, assumendo un atteggiamento violento, sfociato nello stalking. Il marito, infatti, ha iniziato a prodursi in vere e proprie persecuzioni telefoniche, pedinamenti e minacce verbali e fisiche. La donna, inoltre, asserisce che nel gennaio 2014 il suo stalker l’abbia aggredita con un martello.

“Sono terrorizzata”

Ti ammazzo, schifosa, ti spacco“. Queste le parole che lo stalker avrebbe pronunciato nel frangente. L’uomo si sarebbe quindi reso protagonista di incursioni in casa dell’ex moglie, in sua assenza, per devastare gli interni. Un’ossessione, come la donna racconta al Corriere del Veneto: “Non vivo più, sono costretta a cambiare casa continuamente perché lui mi trova sempre“. Le intimidazioni non sono circoscritte all’ex moglie, che aggiunge: “Siccome non ho più il telefono così non può trovare il numero e minacciarmi, lo fa con i miei amici, intimidendoli e spaventando anche loro“. La donna teme per la propria incolumità: “Sono terrorizzata. Spero che lo fermino per tornare a sentirmi sicura“.

La richiesta al gip

Il caso è finito in tribunale. Nonostante le ripetute denunce ai danni dell’ex moglie, l’uomo continua a perpetrare il reato di stalking. In ragione della preoccupazione della sua assistita, il legale della vittima, Esmeralda Di Risio, ha richiesto al gip una misura cautelare a tutela della donna dalle violenze dello stalker. “Deve essere fermato prima che compia l’irreparabile“, ha commentato l’avvocato. Non è l’unico caso di stalking in cui una donna, terrorizzata, finisce per cercare protezione raccontando la propria storia ai giornali, qualche tempo fa aveva destato molto scalpore il caso di Torino.

Aggiungi un commento