Russiagate: l'FBI vuole ascoltare il genero di Donald Trump

Ad osservarlo da lontano sembra un domino inquietante: secondo fonti americane, l'FBI crede sia coinvolto nel Russiagate anche il genero di Donald Trump

Ancora un brusco risveglio per Donald Trump: appena un giorno fa lo avevamo visto al centro dello scandalo Russiagate, l’inchiesta che sta scuotendo il suolo della Casa Bianca. Dopo quell’audio segretissimo, in cui una presunta battuta di McCarthy avrebbe posto sotto cattivissima luce il presidente americano, nel vortice dell’inchiesta viene risucchiato anche il suo genero, Jared Kushner.

Russiagate: l’inchiesta fa tremare la Casa Bianca

Il sospetto è che tra le alte cariche degli Stati Uniti e Mosca ci siano stati dei rapporti tesi ben oltre la mera convivenza. Solamente un giorno fa infatti il Washington Post aveva portato a galla un audio segretissimo, risalente al 15 giugno 2016. “Ci sono due persone che credo siano pagate da Putin – aveva detto Kevin McCarthy in una riunione tra i leader repubblicani – Rohrabacher e Trump“. Accuse forti diremmo se non fosse che, proprio McCarthy, ha voluto fugare ogni sospetto asserendo che quella frase in realtà altro non fosse che una mera battuta di spirito. Mentre il mondo si confronta con questi fatti, un’altra notizia irrompe nel quotidiano toccando, ancora una volta, il presidente americano.


Sotto indagine anche il genero di Trump

È di quest’oggi la notizia che vede iscritto nel registro degli indagati per Russiagate, secondo quanto riportato dai media americani, anche Jared Kushner, proprio il consigliere ma soprattutto genero di Donald Trump. Secondo quanto riportano le testate statunitensi gli agenti dell’FBI non avrebbero dubbi sul marito della bella Ivanka Trump, ritenuto immischiato in prima persona nell’inchiesta. Tutto resta ovviamente un fatto da appurare, il suo coinvolgimento fino al momento è mera congettura: non sussistono prove che ci portano a confermare con assoluta certezza il reale coinvolgimento del giovane nel Russiagate. Tuttavia, pare proprio che l’FBI sia particolarmente interessata ad ascoltare il giovane genero di Trump.

Si apprende intanto come i legali della Casa Bianca avrebbero iniziato a studiare le procedure di impeachment, per non farsi cogliere alla sprovvista qualora proprio Donald Trump risultasse in futuro sotto accusa. A riportare questa informazione sono fonti dell’amministrazione interna alla Casa Bianca, diramata poi dalla Cnn.

Aggiungi un commento