Maria Grazia Cucinotta a tutto campo: dall'impegno per le donne al bullismo

L'attrice Maria Grazia Cucinotta ama raccontare poco della sua vita privata, ma in passato non sono mancati i momenti difficili tra cui una terribile aggressione

Maria Grazia Cucinotta è una delle attrici italiane più apprezzate all’estero non solo per le sue doti, ma anche per la classe innata. L’interprete siciliana si è raccontata a cuore aperto in un’intervista a Che tempo che fa. L’attrice, lanciata da Massimo Troisi, ama poco lasciarsi andare a dichiarazioni eclatanti. Ecco quindi cosa è emerso: dall’esperienza a Celebrity Masterchef alla lotta al tumore. Non è mancato anche un clamoroso dettaglio relativo al suo passato di cui erano a conoscenza in pochi.

Doti da cuoca inaspettata

Maria Grazia Cucinotta è stata una delle protagoniste di Celebrity Masterchef, la prima edizione italiana del cooking show trasmesso su Sky Uno. In questa occasione particolare ha dimostrato di saper cucinare anche piatti piuttosto elaborati, senza alcun timore di mettersi alla prova. Il carattere non manca di certo alla siciliana, che non ha esitato a coordinare il lavoro dei compagni di squadra.


Dopo un inizio più che promettente, l’attrice è stata eliminata piazzandosi al quartultimo posto. Una crisi di pianto improvvisa (dovuta a una giornata un po’ storta) le ha impedito di dare il meglio. Questa reazione l’ha resa però più “umana” e ha contribuito a farla apprezzare ancora di più dal pubblico da casa.

Impegnata in prima persona a difesa delle donne

Anche quest’anno la Cucinotta è stata impegnata nella solidarietà grazie a un evento ormai tradizionale: la corsa Race for the cure. L’iniziativa viene organizzata per cercare di sensibilizzare su quanto sia importante la prevenzione per il cancro al seno. Una malattia che può diventare curabile se fermata in tempo.

L’ex interprete de Il Postino ha messo in evidenza il suo pensiero da Fazio: “È una corsa dell’amore per la vita ed è bellissimo. Mai viste tante persone, tutte insieme perché tutte sono qui per la vita. Arrivano da tutta italia, le donne devono lottare, ce la possono fare”.

Un clamoroso segreto custodito a lungo

La produttrice ama parlare poco del suo privato, di lei si sa davvero poco. In una recente intervista a La Presse ha così rivelato un dettaglio di cui erano a conoscenza in pochissimi: “Un pomeriggio, per strada, un uomo mi ha seguito e mi ha messo le mani addosso. Ha tentato di strapparmi la felpa ma sono riuscita a scappare“.  Un momento che l’ha certamente segnata, ma che l’ha spinta a lottare in prima persona per la differenza di genere: “Mi sono sentita accusata di essere stata io, in qualche modo, a provocare quel gesto violento“.

L’attrice è convinta che sia importante cercare di parlare di un problema tuttora attuale sin dalle scuole. Sono le mamme che devono comunicare apertamente con i figli e, se necessario, chiedere aiuto a un esperto.

In età scolastica la Cucinotta ha avuto inoltre modo di conoscere cosa significhi essere presa in giro dai compagni. Maria Grazia è stata vittima di bullismo, una parola che oggi fa paura, a causa della sua dislessia. Da bimba l’artista era dislessica e si è spesso sentita “diversa” rispetto ai coetanei: “Ero perennemente vittima di scherzi e vessazioni da parte dei compagni di classe perché leggevo aiutandomi col dito e spesso invertivo o saltavo le parole. L’ansia, l’imbarazzo e il nervosismo ovviamente giocano un ruolo molto importante“. Il doppiaggio e la recitazione sono stati però la sua salvezza.

Aggiungi un commento