Asia Nuccetelli si sfoga sui social: "Minacciata di morte"

La figlia di Antonella Mosetti, Asia Nuccetelli, è stata presa di mira sui social dove viene raggiunta da intimidazioni d'ogni genere

La figlia di Antonella Mosetti, dopo la loro partecipazione al Grande Fratello Vip, ha dovuto fare i conti tanto con la fama quanto con la pericolosità della suddetta. Così infatti, Asia Nuccetelli racconta la sua drammatica esperienza sui social, ove da mesi viene raggiunta da terribili e preoccupanti minacce di morte.

Il dramma di Asia Nuccetelli: “Minacciata di morte

Ha affidato ad Instagram, quindi ad un social network, uno sfogo durissimo che al centro vede proprio lo scorretto utilizzo dei social. Non si è fatta problemi a denunciare tutto e, con molta sofferenza, Asia Nuccetelli ha voluto prendere in mano la situazione auspicandosi che possa presto giungere al termine. “Sono mesi che ricevo minacce di morte – racconta la piccola di casa Mosetti – Sono mesi e mesi che ricevo stalking – proveniente solo ed unicamente da persone di sesso femminile – e tanto altro ancora“.


Lo sfogo su Instagram

Il suo sfogo sul social continua ed i toni si acuiscono, assurgendo ad essere una riflessione più ampia e generale: “È vero che esporsi significa accettare le critiche e altro, ma queste non sono critiche questa è rabbia repressa, invidia, odio“. La Nuccetelli non si capacita per l’ondata di disappunto che la sta investendo sui network, trascinandola in un terribile vortice che, se estremizzato, in alcuni casi ha avuto terribili conseguenze. “Pagine che si chiudono dietro a un nome finto per denigrare o insultare tutte le belle donne esposte o me in questo caso, pagine che racimolano i loro like per lo più provenienti da frustrate in cerca di una consolazione per il loro basso livello di autostima“.

La chiosa finale però non è proprio una stoccata signorile. Rivolgendosi a coloro che in questi ultimi mesi hanno inveito contro di lei appellandosi a parole forti, la stessa Nuccetelli scivola nella banalità dei termini più grezzi. “Io mi sento mille volte meglio di ognuna di queste donnicciole da bar.. – scrive la ragazza  – Se io domani mattina mi sveglio e voglio farmi un cavallo in mezzo alla fronte, voi muti dovete stare. Ti do fastidio? Non seguirmi, bloccami“. La chiosa finale è in tutto provocatoria: “Lo stalking che mi state facendo vi ritorna indietro con tanta grazia. Aspettatevi il conto, chi sbaglia paga“.

Aggiungi un commento