Meteo: l'anticiclone Giuda si scatena fino a 40°

Ondata di caldo anomalo sulla Penisola porterà una grave situazione di disagio. Sale l'allerta per la siccità

L’anticiclone Giuda fa sul serio. Giunto in Europa dal Sahara, adesso fa rotta sull’Italia, pronto da investire lo stivale con un’onda di caldo rovente. Le temperature sfioreranno i 38°, il fenomeno sarà reso ancora più intenso dalla possibilità di afa.

In ultimo, ma non in ordine di importanza, pare essere stata lanciata una vera e propria allerta siccità. Già preoccupante di per sé, in quest giorni, con l’avvento di Giuda, le condizioni potrebbero aggravarsi.

Caldo torrido in arrivo

Ieri ne abbiamo avuto un assaggio, ma da oggi, il clima arroventato che si è fatto strada dal Mediterraneo fino all’area balcanica, stazionerà in Italia. Giuda, sin dall’inizio, ha puntato al settore sud-occidentale dell’Europa.


La prima conseguenza è un rialzo impressionante delle temperature. Tra Spagna e Portogallo, l’asticella del termometro è schizzata a 40°, andando anche oltre. In Italia, nelle zone più colpite dall’anticiclone, si prevede un picco tra i 35 e i 37°. La costante, ovunque sulla Penisola, non scenderà mai al di sotto dei 30°, con lievi aumenti al Nord. In alcuni casi, quelli più drastici, il caso sarà accompagnato dall’afa, che costituirà notevoli disagi, anche notturni. Ciò significa che si avrà ovunque un tempo assai soleggiato, con qualche annuvolamento temporaneo al Sud e sulla Sicilia. Gli unici rovesci occasionali sono stati profetizzati su Centro Sud e Puglia. Da lunedì in particolare si avrà una stabilità su tutto il territorio, con venti deboli e a regime di brezza.

Le zone più colpite

Ad essere flagellato da quest’onda di caldo anomalo sarà in particolare il Nord. Emilia, Lombardia e Veneto nel mirino di Giuda. Le province più colpite saranno quelle di Pavia, Lodi, Verona, Rovigo, Padova, Reggio Emilia, Ferrara, Modena e Mantova. La Pianura Padana si prepara come un bacino a raccogliere tutta l’afa portata dall’anticiclone. In quest’area, tra il 12 e il 15 giugno, si potrebbe arrivare anche a 38°.

Allerta anche per la zona Basilicata-Puglia. Tra Foggiano, Barese e Materano i termometri sono puntati poco al di sotto dei 40°. I giorni più allarmanti saranno martedì 13 e mercoledì 14 giugno.

 

Aggiungi un commento