Compra un avocado al supermarket e trova al suo interno un proiettile

Il curioso caso di una donna, diventato virale sulla piattaforma Reddit, grazie alla foto di un avocado con al suo interno un proiettile

Una donna statunitense è la protagonista di una storia che ha dell’incredibile: tornata da un supermarket con un avocado, lo ha tagliato, e al suo interno ha trovato qualcosa di inaspettato: un proiettile inesploso.

La foto su Reddit

Non è chiara l’esatta posizione di dove la foto sia stata scattata, l’unica certezza è che questa arrivi dagli Stati Uniti, visto che nella sua didascalia viene citata una catena di negozi americani, Sprouts. La sua prima apparizione è riconducibile alla nota piattaforma Reddit, su cui è stata postata l’immagine dell’avocado tagliato a metà, con al centro un proiettile inesploso. Questa la didascalia: “Il mio amico ha trovato un proiettile dentro un avocado che ha acquistato da Sprouts”. Sono stati talmente tanti i commenti e le speculazioni sulle origini di questo oggetto misterioso che la foto è diventata virale in poco tempo.


Reddit: la piattaforma che rende i tuoi post virali

Reddit è una piattaforma online nella quale gli iscritti si trasformano in Reditor  – un mix tra le parole Editor e Reddit – ovvero in redattori. Oltre che a caricare le foto più assurde, gli utenti possono commentare e condividere ciò che vogliono lasciando che, attraverso gli accessi ed i voti, il post guadagni visibilità diventando virale.

Food Terrorism: dallo scherzo al danno

Il web è pieno di notizie relative a stranezze trovate nei cibi: nel corso degli anni sono state riportate svariate notizie riguardo larve, mosche. Proprio qualche anno fa una donna ha postato la foto della testa di un pollo, fritta insieme alle alette, che aveva acquistato in un fast food. Recentemente una donna di Taiwan ha postato la foto della sua zuppa perché al suo interno credeva ci fosse un dito.

Ci sono stati però casi ben più gravi che hanno portato nel 2015 alla coniazione del termine Food Terrorism o Terrorismo Alimentare. Si tratta di una serie di eventi denunciati da alcuni agricoltori dell’isola canadese Principe Edoardo: molte delle loro coltivazioni di patate  – maggior fonte di guadagno per l’isola – contenevano al loro interno unghie e oggetti appuntiti come spilli e chiodi.  A suo tempo, i contadini disperati misero a disposizione una taglia di 500 mila dollari per trovare i colpevoli senza però avere molta fortuna.

Aggiungi un commento