Jack Fucile: il teen-ager neo papà ha fatto nascere suo figlio

Jack Fucile aveva solo 16 anni quando ha incontrato la sua compagna, Kathleen di 31 e dopo due anni è diventato papà aiutando la sua compagna a partorire

Jack Fucile aveva solo 16 anni quando ha incontrato la sua compagna, Kathleen di 31. A distanza di due anni, Jack, che ora ne ha 18, è diventato papà e, alcune circostanze al momento delle doglie lo hanno portato ad essere lui stesso a far nascere suo figlio Jay.

La storia di Jack e Kathleen

Jack Fucile e Kathleen Martin vivono entrambi a Peterlee, nella contea di Durham, UK, si sono conosciuti due anni fa, 16 anni lui e 31 lei. Il loro primo incontro fu su Facebook dove tra una chat e l’altra l’amore è sbocciato.

Tra i due ci sono 14 anni di differenza, ma questo non sembra aver fermato il loro amore, tanto che a distanza di due anni hanno avuto un bambino; il primo per Jack il terzo per Kathleen.


Insieme contro le critiche della gente

La coppia è stata spesso tartassata dai commenti di amici, parenti e sconosciuti, contrari alla loro unione, soprattutto perché il ragazzo lasciò la scuola non appena conobbe la compagna. Eppure le critiche non li hanno fermati, anzi: la coppia fa di tutto per vivere il loro amore come una vera e propria normale famiglia. Come ha detto lui stesso durante un’intervista: “All’inizio ero spaventato, ma alla fine sono riuscito a superarlo e ora sono felice”.

L’ultimo arrivato li ha uniti ancora di più

Dopo la nascita di Jay (l’ultimo arrivato nella famiglia), i due si definiscono una grande famiglia felice. Jack ha legato con i figli di Kathleen, nonostante il più grande abbia solo 5 anni in meno rispetto a lui. “Jack è davvero maturo per la sua età, andiamo alla grande! Superato lo shock iniziale ha preso bene il fatto di diventare padre, mentre i suoi coetanei sono sempre fuori casa a bere, Jack è presente sia come padre sia come marito”.

Il papà che fa nascere suo figlio

Jack Fucile è stato presente anche nei momenti più “critici”: quando Kathleen iniziò ad avere le doglie, Jack si trovò nella condizione di far nascere il suo bambino. Tornati dall’ospedale, dopo essere stati a trovare la nonna di Jack quasi stroncata da un infarto, Kathleen iniziò a lamentare dolore da doglie e contrazioni. Stando al racconto di quella tribolata notte, il giovane istintivamente riuscì a far nascere il piccolo Jay prima dell’arrivo dei paramedici.

Aggiungi un commento