Katy Perry si sfoga: la confessione in diretta su Facebook

I fan sono abituati a vederla spumeggiante. Katy Perry però, durante una diretta su Facebook, mostra il suo lato più oscuro

Siamo abituati a vederla con i capelli lunghi neri, con un taglio cortissimo biondo platino, con le piume e le paillettes, con gli scettri fasciata in abiti di pelle, con orecchini appariscenti e un vestito da pin up eppure mai, mai avremmo potuto immaginarci di conoscerla così. Katy Perry, affermatissima cantante internazionale, nel bel mezzo della promozione del suo nuovo album si è lasciata andare a ricordi dolorosi.

Katy Perry: la diretta Facebook per il nuovo album

Tutto è accaduto qualche giorno fa quando in tanti hanno avuto modo di trascorrere “al fianco” di Katy Perry tre giorni. Così infatti, mascherata da diretta Facebook, la cantante ha promosso in questi giorni il suo nuovo album, Witness, intrattenendo i suoi fan proprio sul social. Durante le riprese live però, la cantante non è stata sola: in tanti si sono susseguiti vicino a lei, dalla bravissima Sia al più empatico Gordon Ramsey.


La confessione ai fan: tra alcool e depressione

Ora è solare, famosa, una cantante di successo e in tutto e per tutto amata e seguita dai fan che per lei sono una seconda famiglia. Quello che però si agita nel suo passato è un mostro che fatica a lasciarla stare tutt’ora e che, ciclicamente, le si ripropone nella vita facendo riaffiorare gli incubi più secreti. Dalla diretta live emerge l’autentico volto di Katy Perry, tra il goffo e l’estremamente fragile.

Il racconto è avvenuto in “mondovisione”, senza alcun filtro: “Mi vergogno di aver pensato al suicidio“. Una frase forte, impattante, che giunge a sconvolgere i fan e a corrucciare il volto della bella cantante che, ricordandosi un doloroso passato, non è riuscita a trattenere le lacrime. Nel suo “past” hanno avuto dimora la depressione, un rapporto controverso e in tutto conflittuale con i genitori che sicuramente l’ha spinta con maggior vigore verso l’alcool.

Il rapporto con i genitori

Tutti, fin dalla sua prima canzone, hanno potuto carpire in lei la ribellione. Fin dai tempi di I kissed a Girl, Katy Perry non ha mai voluto nascondersi dietro un fantomatico ottimale rapporto con i suoi genitori. Severi ed estremamente cattolici, si può ben immaginare come abbiano potuto reagire osservando loro figlia nel vortice, magnifico e spinoso come è quello della musica di successo. “Siamo d’accordo sul non essere d’accordo, ma ci vogliamo bene“, racconta la Perry.

Aggiungi un commento