Thailandia: la "Regina degli Scorpioni" conquista un altro record

Kanchana Kaetkaew, meglio nota come 'La Regina degli Scorpioni', conquista un altro primato: tiene in bocca per ben 3 minuti e 28 secondi uno scorpione

Ad affrontare sempre nuove prove e a tentare di superare record che lei stessa detiene è la thailandese Kanchana Kaetkaew, meglio conosciuta come “Regina degli scorpioni”. Kanchana Kaetkaew è stata così soprannominata nel suo Paese proprio perché la sua più grande passione sono appunto gli scorpioni.

Uno scorpione in bocca

Detiene ben 2 record mondiali che riguardano appunto questi aracnidi. Proprio nella città balneare di Pattaya – conosciuta principalmente per i night-club e i tanti locali di striptease – in Thailandia, ha conquistato un nuovo record che le ha permesso di ottenere un nuovo posto nel Guinness dei primati: è riuscita a tenere in bocca – tenendola chiusa – per ben 3 minuti e 28 secondi uno scorpione, ovviamente vivo e dotato di aculeo letale. Durante la sua esibizione Kanchana non aveva solamente uno scorpione in bocca, ma il suo corpo era ricoperto di aracnidi. Al termine dei 3 minuti e 28 secondi ha sputato l’aracnide velenoso che era lungo ben 18 centimetri.


Un altro record: la teca con 5 mila scorpioni

Il suo primo record invece era stata la permanenza per ben 33 giorni all’interno di una grande teca dentro la quale vi erano 5 mila scorpioni. Riuscendo a raggiungere i 33 giorni la ‘Regina degli Scorpioni’ era riuscita a battere un suo stesso record del 2002, che l’aveva vista resistere all’interno di una simile teca per ben 32 giorni.

Nozze con il ‘Re dei Centopiedi’

La 39enne thailandese fece notizia anche nel 2006, anno in cui è convolata a nozze, da ‘Regina degli Scorpioni’ qual è, con il ‘Re dei Centopiedi’. I centopiedi si differiscono dai millepiedi in quanto dotati di un veleno molto più pericoloso. Esistono quasi 2000 specie di scorpione, ma solo 40 specie sono talmente velenosi da poter uccidere un essere umano. Nonostante si nutrano di qualsiasi cosa – come insetti e topi – possono sopravvivere fino ad un anno senza cibo né acqua. Benché siano dotati di ben 12 occhi hanno una vista scarsa e per individuare la loro preda utilizzano l’olfatto.

Aggiungi un commento