Trovato morente e con il pelo ridotto a una matassa dura come cemento, viene salvato in modo eroico

Nel Regno Unito, viene ritrovato per le strade di Leeds, Soldier, un cane con il pelo talmente aggrovigliato che gli impediva persino di muoversi

Purtroppo le storie di maltrattamenti sugli animali sono all’ordine del giorno. Tra queste la storia di Soldier, ritrovato da alcuni volontari mentre vagava in una strada di Leeds, Regno Unito, e salvato da morte certa.

Non si capiva nemmeno che fosse un cane

Fortunatamente Soldier non è l’unico cane sfuggito a un destino che non prometteva nulla di buono. Tra le ultime storie drammatiche, ricordiamo quella di Bear – da cane abbandonato a salvatore di Koala nelle foreste australiane – e quella di Doggovenduto come carne da macello in un sacchettino di plastica per poi essere acquistato fortunatamente da colui che sarebbe diventato il suo padrone. Soldier, invece, è stato trovato da alcuni volontari mentre si aggirava per le strade di Leeds, una città dello Yorkshire, in pessime condizioni. I volontari hanno così avvisato la RSPCA – Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals – che si occupa appunto di protezione animali. A stenti si capiva fosse un cane, ancora meno che fosse di razza Lhasa Apso. Il suo pelo era così lungo e aggrovigliato tanto da formare un’enorme matassa ingarbugliata e dura come il cemento che avvolgeva il suo corpicino. Il suo pelo era talmente trascurato che Soldier aveva persino la zampa anteriore legata ad un orecchio e questo gli procurava difficoltà nei movimenti. Attorno agli occhi gli si era addirittura formata un’infezione che stava logorandogli la pelle.


soldier 3

Nonostante le pessime condizioni iniziali, adesso Soldier sta bene

La condizione nella quale era ridotto ha lasciato senza parole volontari e veterinari. Stando alle prime ipotesi pare che il cagnolino abbia circa 6 anni e, dato lo stato in cui è stato ritrovato, nessuno deve averlo curato per moltissimi mesi. Per riuscire a rimuovere tutto il pelo, i veterinari hanno dovuto addirittura anestetizzare il povero animale. Fortunatamente dopo essere stato ripulito, Soldier ha anche reagito benissimo alle cure iniziando persino a mangiare. Adesso si cercano informazioni che possano condurre a chi ha fatto sì che il cagnolino arrivasse a queste condizioni. Momentaneamente Soldier si trova presso il rifugio Dogs Trust Leeds. Amanda Sands, responsabile dell’associazione, ha dichiarato: “In 30 anni di lavoro non ho mai visto una cosa così straziante e terribile. Ridurre un animale in queste condizioni è scioccante e non ci sono giustificazioni”.

 

soldier 2

 

Aggiungi un commento