In un raid russo sarebbe morto al-Baghdadi

Il ministero della Difesa russo ha fatto sapere che al-Baghdadi sarebbe morto il 28 maggio in seguito a un loro raid aereo

al-Baghdadi, leader dello Stato Islamico, sarebbe morto in Siria dopo un raid russo. A rivelarlo è il ministero della Difesa della Russia pochi minuti fa. Il raid aereo sarebbe avvenuto lo scorso 28 maggio.

Dove sarebbe avvenuto il raid

Il leader dello Stato Islamico sarebbe morto in seguito a un raid aereo sulla città di Raqqa. Abu Bakr al-Baghdadi avrebbe perso la vita nella periferia Sud della città. Il ministero sta cercando conferme in queste ore.

Il ministro della Difesa russo ha fatto sapere che “Secondo le informazioni che si stanno verificando attraverso diversi canali, era presente anche il leader dell’Isis Ibrahim Abu-Bakr Al Baghdadi, che √® stato eliminato in seguito al raid“.

Il raid russo: “√ą avvenuto dopo che i russi avevano avuto conferma dai droni del luogo in cui avveniva il vertice. L’incontro era stato convocato per discutere un piano di uscita dei terroristi da Raqqa attraverso il corridoio meridionale“.


√ą la verit√†?

Non √® la prima volta che il leader dell’Isis viene dichiarato morto. Una delle¬†ultime volta era accaduto un anno fa, il Califfo si diceva fosse stato ucciso nei pressi della citt√† di Raqqa sempre da un raid aereo.

Chi è Abu Bakr al-Baghdadi

Il leader di Daesh è nato a Samarra e ha vissuto in Afghanistan. Arrestato dagli Stati Uniti in Iraq e poi rilasciato, ha iniziato il suo cammino verso la realizzazione di uno Stato Islamico. Subito ha cominciato la scalata facendosi notare per le punizioni inferte a chiunque non rispettasse la Sharia. Nel 2010 diventa il capo ed è del 2014 la conquista della città di Mosul da cui comincia il regno del Califfato.

Aggiungi un commento