56mila euro per lavorare in mezzo ai fantasmi

Una famiglia scozzese è disposta a tutto pur di convincere qualcuno a lavorare nella loro casa infestata dai fantasmi, anche assumere per cifre da capogiro

56mila euro all’anno per trasferirsi in una casa “adorabile, spaziosa, storica e con una vista spettacolare” e badare ai due figli rispettivamente di 5 e 7 anni: è questo l’annuncio inserito da una coppia scozzese sul sito Childcare.co.uk. Può sembrare una presa in giro, ma è tutto vero: l’unica prerogativa? avere un coraggio da leoni!

La casa infestata dai fantasmi

L’ abitazione di cui si parla sull’annuncio è stata acquistata circa 10 anni fa dalla famiglia in questione che, dopo aver scoperto di stare per andare a vivere in una casa infestata dagli spiriti, non si è però tirata indietro. Ci hanno messo al corrente del fatto che fosse infestata, ma abbiamo mantenuto la mente aperta e l’abbiamo presa nonostante tutto”, afferma la madre.


Le difficoltà nel trovare personale

Sembra che i fenomeni paranormali siano sempre accaduti quando loro erano fuori casa e che la famiglia non abbia mai assistito ad eventi soprannaturali. Tuttavia la mamma dei bambini ha poi continuato dicendo: Cinque tate hanno lasciato il loro posto lo scorso anno, e ognuna ha citato degli incidenti soprannaturali come ragione, inclusi strani rumori, bicchieri rotti e mobili in movimento.

Lo fanno per il bene dei loro figli

Il cambiamento di così tante figure di riferimento ha sconvolto i due bambini; questo ha portato i genitori, entrambi molto impegnati a livello lavorativo, a essere disposti ad offrire una cifra da capogiro e 28 giorni di ferie all’anno – escluse le festività – a chiunque accetti, con non poco sangue freddo, le misteriose presenze della casa. “Siamo contenti di pagare un po’ di più dal momento che per noi conta davvero trovarci di fronte alla giusta persona, hanno spiegato.

Non c’è nulla di pericoloso

Richard Conway, CEO di Childcare.co.uk,è rimasto piuttosto stranito dall’annuncio. I due coniugi si sono quindi affrettati a specificare che, nonostante gli strani rumori, nessuno si è mai fatto male all’interno dell’abitazione nella speranza, forse, di invogliare ancora di più qualche animo temerario ad accettare l’insolito impiego

Aggiungi un commento