Maltempo nel Nord Italia: il ciclone Circe procura gravi danni a Torino

Nel Nord Italia imperversa il maltempo portato dal ciclone Circe, che porterà forti temporali. A Torino si contano le ingiurie portate dal nubifragio nella notte tra il 27 e il 28 giugno

Dopo giorni e giorni di caldo torrido anche al Nord Italia, è arrivato il maltempo che ha arrecato gravi danni in molte zone del Paese. Una delle città maggiormente colpite è stata proprio Torino, con alberi crollati, strade allagate e mezzi di trasporto deviati. La furia Circe colpisce il Nord Italia, mentre al Sud l’alta pressione africana Caronte porta sole e caldo. Sospinto dalle correnti atlantiche, il ciclone sta mettendo a dura prova il bel tempo che aveva segnato le precedenti settimane. Nei prossimi giorni infatti sono attesi violenti temporali, con possibili trombe d’aria e grandinate. Non si escludono possibili nubifragi.

Le zone a rischio

Per le Alpi e le Prealpi c’è allerta massima. Previste precipitazioni abbondanti con forti temporali e grandine, possibili nubifragi, con rischio di frane e smottamenti. La Pianura Padana sarà attaccata dal maltempo, specialmente nelle zone settentrionali di Piemonte, Lombardia, Veneto e Friuli. Le trombe d’aria potranno sconvolgere questi settori.

Le altre fasce colpite dal ciclone Circe saranno la Liguria di Levante e alta Toscana, con temporali forti e diluvi. Il mare scosso da venti forti che potranno raggiungere i 50/70 km/h. Sull’Adriatico soffierà lo Scirocco, mentre il Libeccio su Liguria e alto Tirreno. Verso fine settimana, la furia Circe dovrebbe allentare a presa.

Torino: si contano i danni

I danni del ciclone Circe si fanno sentire in tutte le zone colpite, soprattutto nel torinese. Nella notte tra il 27 giugno e il 28 giugno, i forti nubifragi e la tromba d’aria hanno allagato il sottopasso Germagnano, che ora è chiuso. In piazza Carlina è caduto un albero, mentre in corso Galileo Ferraris angolo corso Einaudi non si contano più i rami in mezzo alla strada, come in corso San Maurizio. Un balcone invece è crollato sul cornicione in via Nino Costa 5.

A causa di rami e alberi in mezzo alla strada, alcuni mezzi pubblici sono stati deviati. Le linee 3 e 6 non percorrono il tratto di corso Regina Margherita, tra via Rossini e ponte Regina Margherita direzione Repubblica. Il tram 10 limita la corso in piazza Statuto. Mentre a Moncalieri le linee 3, 16cd, 16cs e 81 sono state deviate a causa dell’allagamento del sottopasso di via Pastrengo. A San Mauro è stata limitata la linea 57 a causa di alberi caduti in via XXV Aprile. Si sono verificati svariati blackout in molte comuni, oltre che molti scantinati allagati. A Rivoli è crollato un muro nel centro storico, e alcuni tombini sono saltati. A La Loggia una gru è crollata, senza creare guasti o vittime.



 

Aggiungi un commento