Meteo estate 2017: scatta l'allarme per temperature e rovesci

A dare le informazioni meteo sull'estate 2017 è l'European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF). Allerta per gran parte dell'Italia

Le previsioni meteo stagionali appena diffuse confermano la tendenza di questi giorni. Il caldo torrido giunto a metà giugno grazie a Caronte non lascerà la presa. Secondo gli esperti meteo europei, non ci saranno miglioramenti per tutta la durata della stagione estiva. Temperature costantemente oltre la media e rovesci violenti: si prospetta per l’Italia un’estate bollente.

Arriva la conferma: il meteo per l’estate 2017 è da bollino rosso

L’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts (ECMWF) ha elaborato le previsioni per tutti i mesi estivi. Oltre ai dati, anche una mappa che indica le aree più colpite dal clima torrido, divise secondo diverse fasce di colore. Tra i paesi più colpiti c’è proprio l’Italia: tutta la penisola è colorata di arancione, con alcune aree rosse. Questi i colori che indicano le zone con temperature più altre e a rischio di violentissimi rovesci. Le massime di questi giorni, che toccheranno punte di 44° nel week end, saranno costanti per tutti i mesi estivi. Allo stesso modo, brevissime e violente le interruzione temporalesche. Confermate quindi dal Centro meteorologico europeo le influenze congiunte: Caronte, che porterà correnti sahariane, e Niño, che causerà siccità.

Cosa aspettarci dal meteo per i prossimi mesi: l’estate 2017 sarà la più calda da decenni

Nei prossimi mesi avremo, con ogni probabilità, un’estate bollente.Le temperature previste per i prossimi mesi sono state definite senza mezzi termini fuori dalla norma. Basandosi su dati degli ultimi decenni, ci aspetta un’estate anche più calda del 2003: il 2017 si appresta ad esser il più caldo degli ultimi trent’anni. I termometri toccheranno ovunque massime di 30/34° centigradi. Si supereranno quindi di 2° o 3° le medie stagionali. Le zone più colpite saranno le aree del Nordovest, la Sicilia e la Sardegna, la Toscana e l’area del foggiano. Ad accompagnare il caldo anche rovesci forti e improvvisi: precipitazioni che resteranno comunque  al di sotto delle medie del periodo. Scatta così il rischio siccità in molte regioni italiane. Ribadite le raccomandazioni che valgono soprattutto per anziani e bambini: bere molta acqua e non uscire nelle ore più calde della giornata.

Aggiungi un commento