Gianna Nannini: a Londra sposa la compagna Carla e adotta la figlia Penelope

La cantante Gianna Nannini felicissima a Londra insieme alla sua famiglia che, grazie alle leggi inglesi, è pienamente tutelata. Ma manca l'Italia

La cantante Gianna Nannini a Londra è pronta ad unirsi civilmente alla compagna, Carla. E, per tutelare la figlia Penelope, ha deciso di ricorrere alla stepchild adoption. Una mossa necessaria per la cantante, che spiega come la scelta di vivere nella capitale inglese sia stata dettata dal bisogno di proteggere la figlia nel caso le dovesse accadere qualcosa.

Gianna Nannini: la nuova vita a Londra

La cantante 63enne spiega a Il Corriere della Sera la scelta di spostarsi in Gran Bretagna. Gianna Nannini voleva garantire alla compagna e alla figlia quei diritti che, in Italia, non avrebbero avuto. La nostra legislazione non avrebbe tutelato del tutto la famiglia Nannini, anche perché, all’epoca dell’espatrio della regina del rock italiano, non c’erano le unioni civili. Figurarsi la stepchild adoption, ha commentato la cantante. Per la figlia avuta nel 2010 e tanto desiderata, la Nannini non voleva rischiare.


Non ci sono leggi in Italia che mi garantiscano cosa succederebbe a Penelope se me ne andassi in cielo. Quindi me ne vado in Inghilterra, dove sono rispettata nei miei diritti umani di mamma“, ha dichiarato la cantante.

L’Italia però manca

A Londra, un melting pot multicultare, la vita è molto più semplice per una bambina cresciuta da due mamme. Una condizione normalissima nell’avanzata capitale: “Ho scelto di vivere qui perché così mia figlia Penelope cresce senza preconcetti. Ho pensato di darle garanzie e rispetto. Allora da noi non c’erano nemmeno le unioni civili, figuriamoci la stepchild adoption“, conferma Gianna.

Nonostante la necessità di tutelare la sua famiglia sia la preoccupazione principale della rocker, le manca casa. “Londra è tutto il mondo, tutti i colori diversi che stanno assieme, ma gli inglesi sono sempre stati ‘brexit’. Mi manca la mia terra, mi manca il mio vino. Tornerò prima o poi per vivere questo lato legato alla natura“, è la promessa che si fa Gianna Nannini.

gianna nannini

Aggiungi un commento