Asia Nuccetelli racconta: "Soffrivo di epilessia"

Asia Nuccetelli, ormai nota figlia di Antonella Mosetti, racconta un particolare doloroso della sua infanzia: l'epilessia

Asia Nuccetelli decide solo ora di raccontare i particolari della sua malattia. La figlia di Antonella Mosetti aveva già rivelato alla fine della sua partecipazione al Grande Fratello vip di aver sofferto di epilessia ma ora si lascia andare a qualche particolare in più sulle difficoltà della sua infanzia.

La dolorosa rivelazione

Da piccolina sono stata tanto tempo in ospedale. Soffrivo di epilessia. Non potevo stare in ambienti con luci sparate, psichedeliche, con rumori forti, dovevo guardare la tv con occhialini dalle lenti blu. Ero monitorata costantemente e prendevo 100 gocce al mattino e 100 la sera per evitare attacchi epilettici“, questo il racconto di Asia Nuccetelli. Una infanzia difficile che però alla fine si è risolta per il meglio. Già al Grande Fratello aveva raccontato: “È difficile capire chi sono davvero. Pochi sanno che da piccola, fino ai dieci anni, soffrivo di crisi d’epilessia. Entravo e uscivo dagli ospedali. Avevo dei black out, per pochissimo tempo restavo scollegata. Per fortuna sono guarita“.


Poi però le cose sono completamente cambiate: “A 12 anni, all’improvviso, da una Tac è emerso che ero guarita. Se Dio mi ha salvato da quel male vuol dire che, nella vita, mi ha destinato a qualcosa di bello“.

Troppi ritocchi?

Ultimamente Asia è stata molto in lotta con i suoi fan che l’hanno accusata di aver abusato dei ritocchi del chirurgo. Le foto che carica spesso hanno insospettito i fan, ma Asia non si è fatta abbattere e ha rivelato al settimanale Gente di sentirsi bella e a suo agio con se stessa. “Oggi sono una giovane donna nuova, fuori e dentro. Ho lavorato su me stessa e il mio aspetto fisico: ora sono finalmente sicura. E mi sento bella“, ha detto.

Aggiungi un commento