Scopre il tumore al cervello grazie a una visita oculistica

I medici dell'ospedale Derriford avevano consigliato alla mamma di Daniel un ulteriore esame dopo una visita oculistica, ma nessuno si aspettava un tumore terminale

Il piccolo Daniel Downing, sua mamma Stephanie e i loro familiari stanno combattendo una dura battaglia. Il bambino era stato portato ad una visita oculistica, ma il 29 giugno gli è stata diagnosticata una grave forma di tumore al cervello. I medici dell’ospedale Derriford di Plymouth hanno riferito alla mamma che Daniel avrà soltanto più nove mesi di vita.

Il tumore scoperto dopo una visita oculistica

Stephanie racconta di come siano stati gli oculisti dell’ospedale Derriford a voler approfondire la situazione di Daniel. La mamma aveva portato il piccolo a fare un controllo della vista, dopo aver notato che strizzava spesso gli occhi come se volesse mettere meglio a fuoco gli oggetti. Pensava che avrebbe dovuto mettere gli occhiali, quando i medici hanno ipotizzato la sindrome di Duane. Questa patologia colpisce i muscoli extraoculari causando movimenti anormali degli occhi. “Eravamo felici di aver capito cosa avesse Daniel, i sintomi erano compatibili”. Fino all’ultimo esame, quello che ha rivelato la presenza del tumore. “La notizia mi ha paralizzata – ha detto la mamma – Pensavamo che Daniel avrebbe dovuto fare un’operazione per rafforzare i muscoli degli occhi”.


Il caso del piccolo Daniel

Il tumore che ha colpito Daniel è uno dei più aggressivi e fa parte del gruppo dei tumori intrinseci diffusi del ponte. Si tratta di una forma di cancro maligno di alto grado, spesso diagnosticato in età pediatrica al di sotto dei 10 anni. Questa malattia nasce e si sviluppa nel tronco e nel ponte cerebrale, aree del cervello responsabili delle funzioni vitali più importanti. Infatti la base dell’encefalo controlla il battito cardiaco, il respiro e tra molte altre funzioni è responsabile del movimento dei muscoli facciali: quelli che al piccolo Daniel facevano strizzare gli occhi. Non potendo essere operato chirurgicamente, Daniel è stato trasferito dall’ospedale Derriford di Plymouth a Bristol in un centro specialistico dove verrà sottoposto a cicli di chemioterapia.

La mamma e l’aiuto della migliore amica

Biffy Lynch è la migliore amica di mamma Stephanie. Da quando si sono conosciute non si sono mai perse di vista, ora più che mai. Biffy ha organizzato una raccolta fondi su JustGiving per sostenere la famiglia di Daniel e il web si sta mobilitando. Mamma Stephanie deve infatti seguire Daniel a Bristol, che dista 190 chilometri da Plymouth. “Con tutto lo stress che stanno vivendo in questo periodo almeno non dovrebbero preoccuparsi di problemi finanziari” ha detto l’amica.

Aggiungi un commento