Fiamme sul Vesuvio: la videodenuncia di Salvatore Esposito

La rabbia e l'indignazione dell'attore di Gomorra esplodono sul web: "Lo stato dov'è?"

59
Consiglia
Salvatore Esposito, l’ormai celebre interprete di Genny Savastano di Gomorra, lancia un disperato appello. Dopo ciò che è accaduto sulle falde del Vesuvio e in tanti altri polmoni verdi della Campania, l’attore condivide una videodenuncia durissima.

“Lo Stato addò sta?”

La rabbia e la frustrazione dell’attore sono indirizzate tutte verso lo Stato. Un’amministrazione indifferente, o probabilmente impotente, che non riesce ad intervenire in maniera tempestiva su questo germe d’autodistruzione che da giorni divampa indisturbato. “È vergognoso!” tuona Esposito, riferendosi all’inferno che la sua terra è stata costretta ad affrontare nelle ultime 48 ore. L’attore è visibilmente addolorato, come gran parte dei cittadini campani che ancora respirano l’odore acre dell’aria bruciata tutt’attorno, e che da due giorni camminano per strade familiari, stentando a riconoscerle. Intere città avvolte in una coltre di fumo e cenere, ettari di macchia mediterranea inghiottiti dalle fiamme. Tutto ciò conferisce a questo luglio rovente un aspetto arido e spettrale.Lo Stato dov’è, quando la gente ha bisogno?” si domanda.

L’appello ai colleghi

A questo punto Salvatore Esposito invita tutti i suoi colleghi artisti, con un minimo di visibilità, ad alzare la voce sulla questione. “Bisogna ribellarsi“. La situazione è estremamente grave, si tratta di un’emergenza ambientale di enorme portata, la cosa va denunciata immediatamente.

GUARDA IL VIDEO

Fonte del video

Aggiungi un commento