Donna trascinata nella Metro B di Roma: le sconcertanti immagini

Nelle immagini si vede chiaramente tutta la tragicità della scena. A creare maggior sconcerto è il macchinista, che al momento dell'arrivo in stazione, stava mangiando alla guida

ROMA – Mercoledì sera, una donna ha visto la morte in faccia sulla banchina della metropolina della linea B di Roma. Indecisa se entrare o scendere, la giovane è rimasta incastrata nelle porte ed è stata trascinata per metri, mentre il mezzo prendeva inesorabilmente velocità. Ora il Corriere della Sera ha pubblicato, sul suo sito in esclusiva, un video che mostra tutti quei momenti di orrore per i passeggeri, per chi attendeva sulla banchina e per la donna vittima del terribile incidente.

L’autista della Metro stava mangiando in servizio

Nella prima parte del video si vede il macchinista della metropolina che arriva in banchina. Come succede sempre, alcune persone salgono ed altre scendono, nella normalità assoluta. Nel frattempo il macchinista accende la luce di servizio nella cabina di pilotaggio, dove sembra mangiare, assorto in altri pensieri, forse per ingannare l’attesa della partenza. La banchina è molto affollata e, al momento di chiudere le porte, tutto sembra filare liscio, ma non è così. Sull’ultimo vagone del treno una donna è rimasta incastrata. Non riuscendo a liberarsi, cerca di accasciarsi a terra, forse sotto shock per il mezzo che prende, rapidamente, velocità. Inutili i tentativi di alcuni passeggeri in attesa del prossimo mezzo, di trattenerla e tirarla, la donna viene trasportata nella corsa come un manichino, inginocchiata, forse nel tentativo di limitare i danni. Ad essere rimasto incastrato nelle porte non è un capo d’abbigliamento, ma il suo braccio. Momenti di terrore prima dell’oscurità del tunnel. Fortunatamente, rimanendo accovacciata, la donna riesce ad infilarsi nel condotto insieme al mezzo ed è stata tirata dentro dai passeggeri del vagone, che hanno forzato le porte.


Progetto senza titolo(20)

Fonte Immagine Il Corriere della Sera

Istruttoria per il macchinista

L’Atac non ha dichiarato nulla, a proposito del drammatico incidente che poteva trasformarsi in tragedia. La donna, una quarantenne bielorussa, è fortunatamente sopravvissuta. Quasi un miracolo, ma le sue condizioni sembrano essersi stabilizzate dopo che i medici hanno riscontrato una frattura esposta del bacino ed altre lesioni a braccia e gambe. La seconda parte del video del Corriere mette in luce tutta vicenda dal punto di vista di un’altra telecamera. Di qui è possibile vedere l’indecisione della donna, che prima sale, poi scende, rimanendo incastrata con il braccio nelle porte che si chiudono. Il macchinista aveva appena messo via un contenitore con del cibo, che portava alla bocca con una forchetta. Inutile la corsa di un pendolare perpendicolarmente al treno, per cercare di raggiungere la testa del mezzo ed avvisare della donna incastrata. Anche un altro uomo (divisa blu addosso, forse un collaboratore del servizio del metrò) tenta di attirare l’attenzione dell’autista sventolando un indumento, sicuramente, se l’audio fosse presente, si udirebbero le urla strazianti di chi assisteva impotente e della donna stessa, disperata. Il conducente però, nuovamente forchetta alla bocca, è ripartito a tutta velocità ed ha lasciato la banchina. Una terribile vicenda che lancia nuovamente ombre sull‘amministrazione dei servizi pubblici della capitale.

Aggiungi un commento