Vendeva la figlia di 7 anni ai pedofili, arrestata 38enne americana

Rebecca Lynn Shadle ha 38 anni ed è una prostituta della Pennsylvania: ha offerto più volte la sua figlia di 7 anni ai suoi clienti.

Rebecca Lynn Shadle, 38 anni, ospitava da un po’ di tempo a questa parte degli uomini nella sua abitazione di Greensburg, nello stato della Pennsylvania, negli Stati Uniti. Con questi individui la Shadle intratteneva abitualmente rapporti sessuali a pagamento e, per alcuni di loro, permetteva di abusare sessualmente della figlia di soli 7 anni. Una pratica macabra che è stata finalmente fermata dalla polizia locale, la quale ha immediatamente arrestato la donna una volta svelati gli altarini: in manette anche un cliente colto in fragrante, tale Brian Keith Spillar di 49 anni.

In flagrante

Adesso su Rebecca cala il capo d’accusa di sfruttamento aggravato di minori, unitamente ad una numerosa serie di altri reati sempre legati all’abuso che permetteva venisse compiuto ai danni della figlia. Ad incastrare la donna una segnalazione telefonica anonima ad una associazione non governativa che si occupa proprio della lotta contro gli abusi ai minori; una segnalazione che ammetteva esplicitamente la malsana pratica dei “servizi extra” con cui la Shadle offriva sua figlia. Da qui in poi è stata avviata la macchina della giustizia, che è riuscita a cogliere in flagrante l’atto.


L’ammissione di colpa

Sotto interrogatorio, poi, la Shadle è crollata, ammettendo di prostituirsi abitualmente in casa e di aver ricevuto 60 dollari da Spillar affinché questi potesse approfittare della bambina, giustificando il tutto con la presunta necessità di aver bisogno di denaro e così risolvere i suoi problemi di alcolizzazione. Gli inquirenti, analizzando il telefono della donna, hanno stimato che almeno altri tre uomini avrebbero pagato per seviziare la ragazzina. Al momento gli agenti sono al lavoro per capire se e come anche l’altra figlia di Shadle, di soli 3 anni, possa esser stata vittima dello stesso infausto destino della sorella.

Aggiungi un commento