Meteo: fine del caldo africano, pioggia sul Nord Italia

A partire da mercoledì dietro front dell'alta pressione, dal Nord Europa

In arrivo dal Nord Europa la bassa pressione che spazzerà dall’Italia l’ondata di caldo africano. Gli esperti meteorologi prevedono pioggia già a partire da oggi, ma è mercoledì che il rovente anticiclone darà tregua all’Italia.

Il settentrione sarà il primo settore ad essere investito da rovesci e perturbazioni. Alcuni fenomeni si verificheranno entro metà settimana anche al Sud.

Si abbassano le temperature

Lo scorso week end si è raggiunto il picco di calore, determinato dal passaggio dell’anticiclone africano sulla penisola. In alcune zone come le regioni meridionali e l’Emilia Romagna l’asticella del mercurio ha sfiorato i 40°. Mentre a Nord si è mantenuto uno standard più contenuto, che non ha valicato i 35°.


Già dalla scorsa notte, una massa di aria fredda, proveniente dall’Europa settentrionale ha invece inciso su un determinato calo delle temperature. L’aria calda che ha caratterizzato questi ultimi giorni si sta spostano in direzione ovest, lasciando libero passaggio alla bassa pressione in arrivo.

Aprite gli ombrelli

Preparasi quindi a sfoderare gli ombrelli, poiché il fresco porterà con sé fenomeni piovosi, più intensi al Nord, ma comunque massicci, anche se meno frequenti al Sud. Già a partire da questa mattina probabili rovesci si avranno sull’arco alpino e l’alto Piemonte. Stesso in giornata, i temporali si sposteranno poi sulle pianure lombarde e il Triveneto, diretti verso l’Emilia Romagna. Il bollettino meteo, in queste regioni, non esclude fenomeni localmente intensi, che potrebbero manifestarsi con violente grandinate e raffiche di vento Maestrale.

A partire da domani, poi, quella massa d’aria fresca andrà muovendosi tra le coste adriatiche e quelle baltiche. Nel frattempo gli acquazzoni avranno coinvolto anche il dorsale appenninico, incentrandosi su Lazio, Umbria e Campania, nelle loro regioni interne. Saranno risparmiate invece le coste tirreniche, che subiranno comunque gli influssi della bassa pressione, riscontrabili in un cambio di temperature.

Mercoledì il giorno della stabilizzazione

Le perturbazioni pare siano destinante ad esaurirsi entro la giornata di mercoledì. In poche parole tornerà il sereno, ma il calo termico resterà notevole, con uno scatto di 10° al di sotto delle temperature degli ultimi giorni, dai 40° ai 30°. Addirittura a Nordest le temperature cadranno in picchiata, fino a 27/25°.

Nel fine settimana il termometro tornerà a salire, ma stavolta sarà lontana la minaccia dell’afa. Il caldo tornerà ma senza eccessi. Più preoccupante la situazione dopo il 31 luglio, quando probabilmente avrà inizio la quinta tornata di caldo torrido di quest’estate.

Aggiungi un commento