Va a Disneyland coi figli, prende fuoco al ristorante per colpa del cannello per dolci

L'incidente è avvenuto in un ristorante. La donna stava per mangiare il dessert coi i due figli, quando la fiamma di un cannello per dolci, forse difettoso, l'ha ustionata

Un incidente piuttosto serio, che avrebbe potuto facilmente trasformarsi in una vera tragedia familiare. Una donna di 37 anni, in gita a Disneyland Paris con i figli, è rimasta gravemente ustionata al volto. E adesso ha deciso di fare causa alla direzione del parco di divertimenti. Le fiamme che hanno investito la donna hanno mancato di pochissimo la figlia di 10 anni, che era seduta accanto a lei.

Ustionata al volto da un cannello per dolci

Sarebbe stato semplicemente un incidente, ma le conseguenze potevano essere drammatiche. Erica Osbourne, in vacanza a Disneyland Paris per festeggiare il suo compleanno, stava pranzando coi figli al ristorante del Newport Bay Hotel. Come dessert la donna ha ordinato una crème brûlée; ma quando il cameriere ha acceso il cannello per caramellare il dolce, qualcosa non ha funzionato. Le fiamme sono divampate ed hanno avvolto Erica, procurandole ustioni di secondo grado al volto e alle mani. La figlia Abigail, di appena 10 anni, stava mangiando un gelato seduta accanto a lei, e solo per pochi centimetri non è stata coinvolta nell’incidente. Il personale del ristorante è intervenuto prontamente, spegnendo le fiamme e prestando i primi soccorsi a Erica. Successivamente, la donna è stata portata d’urgenza in ospedale. Si è trattato di un’ esperienza davvero terribile per la donna e la sua famiglia. Secondo quanto dichiarato da Erica al Daily Mail, infatti, la figlia continuerebbe a sognarla avvolta dalle fiamme.


La donna è pronta a fare causa a Disneyland Paris

L’ultima cosa che ti aspetteresti portando i tuoi figli a Disneyland è di rimanere ustionata al volto“, ha raccontato Erica al quotidiano inglese. E quando le è stato chiesto di raccontare il momento esatto in cui è avvenuto l’incidente, ha dichiarato: “Ero così terrorizzata da rimanere immobile, pietrificata. Ricordo di avere sentito un calore fortissimo al volto. Abigail, quando tutto è finito, mi ha raccontato che gridavo “Aiutatemi! Sto bruciando“. La donna ha deciso di fare causa alla direzione del parco di divertimenti francese. Saranno le autorità ad accertare se l’incidente poteva in qualche modo essere evitato, o se si sia trattato solo di una tragica fatalità.

Aggiungi un commento