Al Bano: "Con Romina sul palcoscenico tutto è come prima"

Al Bano si lascia andare e racconta come è cambiata la sua carriera dai tempi in cui era sposato con Romina Power ad adesso

Non passa mai il momento di Al Bano. La sua carriera è ancora sulla cresta dell’onda e in una lunga intervista a La Stampa racconta come si è evoluto il rapporto con Romina Power a come sia cambiata negli anni la sua carriera.

Sul palco ancora con Romina

Nonostante le condizioni di salute che spesso fanno preoccupare i fan, Al Bano è già tornato in scena: “Ho ripreso il 20 maggio, sono già stato in Azerbaijan, a Mosca, a Tallinn, in Austria. E con Romina sul palcoscenico tutto è come prima, divertente come allora. Abbiamo fatto quattro figli e da persone intelligenti siamo riusciti a recuperare un bel rapporto malgrado la notte che abbiamo dovuto attraversare insieme“.


Sanremo però brucia ancora

L’eliminazione nella scorsa eliminazione del Festival di Sanremo ancora brucia. Le critiche all’esibizione della prima serata erano state feroci e nonostante nella seconda esibizione abbia dato segnali di ripresa alla fine quell’esibizione pare gli sia costata la finale. “Una domanda: se la giuria tecnica mi ha votato contro, cosa hanno ascoltato? Una canzone così bella, di Maurizio Fabrizio! Poi è vero che la prima sera ho cantato male. Mi ha chiamato perfino Gianni Morandi per chiedermi cos’era successo. C’era un problema tecnico, non riuscivo ad ascoltarmi. Vede, sono umano anch’io“, ha detto.

Il canto? Un dono della mamma

La sua incredibile voce è un tratto dalla madre, come ammette lui stesso: “Sarebbe stata un ottimo soprano – racconta – se avesse coltivato il dono. Ricordo mio padre che l’ascoltava in silenzio cantare Casta diva, il suo pezzo forte. Allora, al Sud cantavano tutti: quando si mondavano gli ulivi i canti popolari riecheggiavano da un albero all’altro. Era il nostro blues, era come il canto dei neri nei campi di cotone”.

Aggiungi un commento