Terremoto in Cina, fuga e panico per le strade

Violentissimo il terremoto che ha colpito la regione di Sichuan in queste ore. Scatta il panico tra la gente in fuga per le strade

Consiglia
CINA– Ci sono morti e feriti nella contea di Jiuzhaigou, in provincia di Sichuan. Una scossa di magnitudo 6.3 ha colpito la regione cinese, provocando ingente danni. Il panico scatta tra le strade, centinaia di persone si mettono al riparo, abbandonando gli edifici. Al momento, sul posto, sono stati inviati 55 tecnici, da parte della China Earthquake Administration.

La terra trema in Cina

Una prima scossa è stata avvertita nella giornata di ieri, nel sud-ovest del Paese. Qui si temono centinaia di vittime. Ma questa notte, intorno all’1.27, ora italiana, ne è stata registrata una seconda, della magnitudo di 6.6, nei pressi della città di Yinying, che conta circa 500 mila abitanti. L’epicentro è stato localizzato 137 km più a Nord. La zona in questione non è nuova al fenomeno: nel 2008, un fortissimo terremoto provoco circa 85 mila morti. 

La catastrofe sui social

Un sisma devastante: le fonti riportano che circa 100 turisti sono rimasti bloccati a Ganhaizi, popolare veduta di Jiuzhaigou, a seguito di una frana, causata dalla scossa.Su Twitter cominciano a comparire i primi video-testimonianza della catastrofe. Gente in fuga, in preda al panico, lampadari che oscillano e le disastrose conseguenze del sisma. Uno di questi documenti videografici racconta in modo dettagliato tutto.

Guarda il video

Fonte del video

Aggiungi un commento