Malena e le nuove rivelazioni sul suo passato: "Ho perso la verginità a 15 anni"

Malena, la pornostar che tutti abbiamo conosciuto sull'Isola dei Famosi, racconta il suo passato tra prime esperienze, bisessualità e scelte considerate sbagliate da un intero paese

Conosciuta da tutti come Malena, dai genitori come Filomena Mastomarino e dagli amici come Milena, si è fatta conoscere al grande pubblico grazie al Grande Fratello e poi all’Isola dei Famosi, e piano piano i telespettatori hanno iniziato a capire che in lei c’è più di quel che si vede, o di quel che si dice. Proprio qualche giorno fa, la donna si è raccontata a GQ in una intervista in cui ha ripercorso il suo passato, tra voglia di rompere gli schemi, prime esperienze sessuali e sacrifici.

Malena e i suoi sogni infranti

Ritornata dall’Isola dei Famosi, dopo vari flirt e pettegolezzi nati alle Honduras, Milena ha voglia di raccontare chi è, cos’ha fatto e com’è diventata la musa del re del porno Rocco Siffredi. Il sorriso di Malena però nasconde cicatrici profonde, che fino ad ora erano rimaste nascoste sotto la maschera da porno attrice: “Ho dovuto smettere di studiare a soli 4 esami dalla laurea perché mancarono le energie economiche in famiglia per sostenerci. Mio padre dovette emigrare negli Usa per lavoro“. Il tempo non è stato clemente, e insieme alle difficoltà economiche, sono arrivate anche quelle di salute: “Purtroppo mia madre si ammalò di tumore. Mi misi a lavorare facendo la mia parte, sacrificando una parte importante della mia vita e di sogni che ogni ragazza ha diritto di vivere“.


Poi è arrivata la decisione che le ha cambiato la vita: scrivere a Rocco Siffredi per entrare nel mondo del porno. Da quel giorno è nata Malena la Pugliese: “Mio padre non accettò la cosa, vergognandosi del fatto che portavo il suo cognome, anche mia madre non approvò, ma fu più laica e accettò la mia scelta. Ma era comprensibile visto che erano i miei cari”. Gli abitanti del suo paesino in Puglia smisero di salutarla, altri ancora non andarono più nell’agenzia immobiliare in cui lavorava, alcuni evitavano persino di stringerle la mano.

Rocco Siffredi e la sua casa

Delusa e ferita da quella realtà da cui aveva sempre tentato di fuggire, Malena ha ritrovato se stessa nel mondo dei film hard anche grazie al suo mentore Siffredi: Rocco è un grandissimo professionista, preparato e molto umano, così come suo cugino Gabriele. Si impara moltissimo con lui, il sacrificio fisico e mentale è grande, si lavora anche nove ore al giorno, ma ripeto, in un ambiente super professionale. Ti insegnano a trasformare la fatica in piacere, passaggio non semplice e neppure scontato“.  E la famosa casa di Rocco? “In un aggettivo: stupendo! Tutto molto nuovo e ben curato. La pulizia e l’ordine sono estremi, gli ambienti curati nel più minimo dei dettagli. Una vera e propria reggia formata da stanze, ambienti relax, bar, piscine e naturalmente i set dove si registra, sia al chiuso che all’aperto“. Insomma, una piccola “Cinecittà del porno”, in cui Rocco è il re, ma non senza la sua regina, la moglie Rosa, sempre presente durante le riprese.

La Milena prima dei film hard

Com’era la Milena prima del porno? “Sono sempre stata un’esibizionista, che non ha mai nascosto la passione per il sesso e la sua sessualità. Sono sempre stata bisex e ho sempre provato il piacere di vivere questa mia inclinazione in totale libertà“. La prima volta però è stata diversa: “La mia prima volta è abbinata a vergogna, timidezza, inadeguatezza, come penso per la maggior parte delle ragazze. Avevo 15 anni e c’era un ragazzino, che feci impazzire per parecchi mesi prima di concedermi. Ricordo anche il dolore e la paura“.

Aggiungi un commento