La storia della coppia terrorizzata da un ragno gigante che viveva a casa loro

Trovano un ragno enorme sulla porta finestra di casa e lo soprannominano Aragog: la foto pubblicata su Facebook diventa subito virale

Australia – Avevano deciso di trascorrere una serata romantica, quando all’improvviso hanno notato sulla vetrata che dava sul giardino di casa un ragno gigante. È quanto accaduto ad una coppia di Mount Coolum, nel Queensland, la cui storia è divenuta virale dopo aver pubblicato un post su Facebook.

Un ragno enorme sulla porta finestra di casa

In base a quanto raccontato da Lauren Ansell e dal suo fidanzato al Daily Mail Australia, la coppia aveva notato qualcosa di strano muoversi sulla porta finestra e quando hanno visto che si trattava di una ragno sono rimasti terrorizzati. “Il ragno non ci permetteva di usare il barbecue“, ha spiegato la donna, per poi aggiungere che “Il mio ragazzo era andato fuori per provare a preparare la cena. Non volevamo ucciderlo, ma lui si stava innervosendo perché stavamo provando a spostarlo. Nel tentativo di schiacciarlo sono riusciti a fargli perdere 2 zampe e a quel punto il ragno ha ben pensato di allontanarsi e scomparire in giardino.


Hanno chiamato il ragno Aragog

Una vicenda che mostra come a volte la realtà sia in grado di superare la fantasia, tanto che la stessa Lauren ha deciso di prendere il tutto in modo ironico e condividere la propria esperienza su Facebook. Appena pubblicata la foto sui social i suoi amici hanno pensato che si trattasse di una bufala, peccato che in base a quanto dichiarato da Lauren e il suo compagno, quel ragno dalle enormi dimensioni abbia veramente deciso di far visita alla casa della coppia che ha deciso di chiamare l’aracnide Aragog, in onore dell’enorme ragno della saga di Harry Potter.



Un incontro inaspettato e per certi versi terrificante, quello con il ragno gigante, che la coppia ricorderà sicuramente per il resto della vita, con la speranza che la prossima volta che decidono di organizzare una cenetta romantica siano solamente loro 2 e che il ragno non decida nuovamente di invitarsi da solo.

Aggiungi un commento