Victoria Beckham denuncia la pizzeria che la chiama "anoressica"

Prende seri provvedimenti contro una pizzeria che l'ha giudicata anoressica: l'ex regina delle Spice Girl ha reputato inappropriato questo comportamento

La signora Beckham non ha per niente gradito la trovata pubblicitaria di una pizzeria che l’ha definita un’icona fashion anoressica. Così, Victoria Beckham ha deciso di rispondere per vie legali, denunciando la pizzeria. “È davvero inappropriato utilizzare una malattia come questa così, ed è diffamatorio essere così insensibili con la reputazione di una persona. Questa vicenda è ormai tristemente un caso legale“, ha dichiarato una portavoce di Victoria.

Il gioco è bello quando dura poco

Sui disturbi alimentari c’è poco da ironizzare e Victoria Beckham lo ha fatto ben capire. Il ristorante Sidhu Golden a Battle Hills – a nord-est dell’Inghilterra – per sponsorizzare la sua pizza, dalla crosta super sottile (2 mm), ha pensato di paragonarla alla “sottilezza” di Victoria Beckham.

Per ben 3 anni i furgoncini per le consegne a domicilio del ristorante hanno viaggiato portando sul retro una caricatura, poco sensibile, di Victoria. Il cartoon ritraeva Victoria Beckham super magra, con le costole appuntite sporgenti, simile ad un manico di scopa. Insieme alla caricatura, la scritta dello slogan “Anoressic fashion icon“.


La risposta è avvenuta per via legale

In tutta risposta la signora Beckham ha proceduto con la denuncia al ristorante. D’altra parte, un’imprenditrice e fashion designer come Victoria Beckham non poteva reggere simili accuse. Quando i fan di Victoria le hanno riferito che il ristorante aveva chiamato una pizza super sottile in suo “onore”, la “Victoria Beckham Thin Crust“, la diva non ha esitato a consultare gli avvocati per far ritirare gli slogan.

Le scuse non sono bastate

In sua difesa, il direttore del ristorante, Soni Sidhu, ha dichiarato che l’annuncio era “Un modo divertente per far sorridere le persone“, come riporta The Sun. La sua idea non era certo quella di ironizzare su un disturbo alimentare così grave, come appunto l’anoressia. Ha dichiarato: “L’anoressia come qualsiasi malattia mentale è molto grave. Personalmente ho sofferto di depressione. Attraverso il consiglio del mio medico di famiglia e l’aiuto della mia famiglia ho imparato, loro mi hanno aiutato a vivere la vita con un sorriso – spiega il ristoratore e continua  – L’ho battuta. Quest’idea continua attraverso il nostro lavoro che ci piace affrontare con un sorriso e uno scherzo“.

Ma Victoria Beckham, ormai stanca di essere criticata – come già accaduto in passato da diversi critici – sul suo peso corporeo, ha deciso di passare la questione alla giurisprudenza. Anche le organizzazioni di beneficenza per l’anoressia hanno criticato lo slogan che confronta il corpo di Victoria con quello di una pizza sottile.

dazzle

Aggiungi un commento