Presidenziali russe: contro Putin un'ex subrette

Il Cremlino avrebbe scelto una ex subrette per le presidenziali programmate per il prossimo marzo. La donna sembra molto agguerrita nonostante le previsioni

Vladimir Putin non solo parte da favorito per le prossime presidenziali ma sembra anche che la sua vittoria sia scontata. Secondo il quotidiano liberale Vedomosti, l’idea del Cremlino è quella di ridare un po’ di vita a questa campagna elettorale e si sarebbe deciso di movimentarla con la candidatura di Kseniya Sobchak.

Chi sarebbe la candidata

Kseniya Sobchak è una ex subrette che ha lasciato il mondo dello spettacolo per dedicarsi completamente alla politica. La sua famiglia non è nuova a questa passione: il padre, infatti, è stato sindaco di San Pietroburgo e ha anche lavorato a stretto contatto proprio con Putin. Una figlia d’arte, quindi, che si ritiene essere intelligente e brillante. La donna si oppone da tempo alla politica del presidente Putin. Da presentatrice tv è diventata una delle giornaliste di punta di una tv indipendente, la Dozhd.

La sua posizione

L’idea di una candidatura e le voci circolate non sono però risultate gradite alla diretta interessata: “Sono un politico indipendente, e se mi candiderò lo farò senza accordarmi con nessuno“, ha replicato. E ancora: “Non so chi parla di cosa nei corridoi del potere, ma ho seguito il panorama politico a lungo e da vicino. Ho solo una diagnosi: la vostra politica, signori, è una deprimente massa di balle“.

Il Cremlino comunque è ancora indeciso sui possibili nomi, altre possibilità potrebbero essere Irina Volinets, Natalia Velikaya e Irina Peteliaeva. E il vero oppositore di Putin? Aleksey Navalny si troverà probabilmente nella condizione di non potersi candidare a causa dei suoi problemi giudiziari. In ogni caso gli esperti di politica ammettono che l’idea di un candidato donna potrebbe ampliare la corsa alla presidenza.

Aggiungi un commento