Irma è arrivata in Florida e ha portato il mare sulla terra

L'uragano Irma è arrivato in Florida e si sta abbattendo sullo stato, portando pioggia e smuovendo enormi quantità d'acqua

L’uragano più potente degli ultimi tempi ha infine toccato le coste della Florida: dopo essere diminuito di potenza per via del contatto con la terraferma, si è ripreso e si è abbattuto contro il Sud della Florida. Key West è stata travolta: il bilancio delle vittime è già salito a 3 morti.

Scott: “Andatevene via subito”

Immediati e accorati gli appelli dei politici alla popolazione. Rick Scott, governatore della Florida, ha dichiarato: “Lasciate le case. Non tra poco, non nel giro di un’ ora. Lasciate le case subito“. Donald Trump, manifestando la sua vicinanza agli sfollati, ha dichiarato: “Che Dio vi benedica tutti”.

Per soccorrere la popolazione sono stati presi grandi provvedimenti: la maggior parte delle persone ha cercato di evacquare e per quelli che sono rimasti sono state organizzate strutture in grado di ospitarli in sicurezza.

A Miami sono stati organizzati 260 bunker per ospitare la popolazione che non è potuta partire e i senzatetto. Regole ferree sulla circolazione: chi viene visto girare per strada viene arrestato. In tutto, nella sola Miami, sono 25.000 le persone che devono essere ospitare.

L’incubo su Cuba

Sull’Isola di Cuba Irma è arrivata portando onde dell’altezza di 9 metri. L’isola è caduta in uno stato di isolamento a causa di un blackout elettrico: Cuba è diventata buia in un baleno.

Distrutta soprattutto la parte centro-orientale, con allagamenti anche su L’Havana. La potenza dell’uragano, al momento del contatto con l’isola, era massimo: si è affievolito (temporaneamente) solo successivamente. È ancora presto, comunque, per qualsiasi bilancio definitivo.

TUTTI GLI ARTICOLI SULL’URAGANO IRMA

uragano irma

Aggiungi un commento