Monica Vitti: dove è la sua Polvere di stelle?

Monica Vitti una delle più grandi attrici italiane del nostro tempo, è scomparsa dalle scene da più di 15 anni e ci manca molto

Che fine ha fatto Monica Vitti? Una delle attrici più belle e amate del nostro cinema: un mix perfetto di bellezza e genialità. Ha all’attivo decine di film, diretti dai più grandi maestri tra i tanti ricordiamo, solo per citarne alcuni Antonioni, Monicelli Corbucci e Buñuel. L’unica attrice anzi l’unica diva che, grazie alla sua verve e versatilità recitativa, riusciva a tenere testa ai mattatori della commedia all’italiana, come Gassman, Sordi, Tognazzi e Manfredi. Tantissimi premi le sono stati meritatamente assegnati: dai David di Donatello all’Orso di Berlino alla carriera.

Monica si allontana discretamente dalle scene

Purtroppo Monica, vero nome Maria Luisa Ceciarelli, nata a Roma il 3 novembre del 1931, è scomparsa da tutti i radar mediatici dall’inizio degli anni 2000, iniziando a negare interviste e a rifiutare inviti per apparizioni pubbliche.

Addirittura non fu presente nel 2011, quando festeggiò 80 anni, alla celebrazione del Festival di Roma che ospitò la presentazione del volume La Dolce Vitti, mentre Rai Cinema le dedicò uno speciale.

Per parecchio tempo la sua scomparsa ha lasciato più di un fan perplesso. Monica si era fatta vedere l’ultima volta nel marzo 2002, alla prima teatrale italiana di Notre Dame de Paris. Dello stesso periodo l’ultima intervista ufficiale. Viene infine immortalata dai fotografi, dapprima in giro per le vie di Roma e poi a Sabaudia, in compagnia del marito, Roberto Russo che di mestiere è fotografo di scena. Da lì in poi silenzio assoluto.

Una malattia tenuta sempre segreta

Un pò la volta però è emersa la verità: la grande attrice non ha scelto volontariamente di allontanarsi dalla luce dei riflettori e dall’affetto dei suoi ammiratori. Una brutta malattia degenerativa, simile all’Alzheimer, purtroppo l’ha costretta al ritiro prematuro.

Secondo varie fonti, Monica si troverebbe in Svizzera, in una clinica specializzata in malattie simili, circondata dall’affetto del marito e di pochi intimi.

Ci spiace tantissimo per questa grandissima attrice, che ha scelto di ritirarsi quando ancora la lucidità le ha permesso di scegliere di non mostrare il suo dolore agli occhi dei curiosi. Avremmo voluto per lei un destino ben diverso, dopo tutto il talento e la bellezza assoluta che ci ha regalato attraverso i suoi innumerevoli ed indimenticabili film.

Solo per ricordarne alcuni: La ragazza con la pistola, L’eclisse, L’avventura, Io so che tu sai che io so e l’indimenticabile e visionario Polvere di stelle.

Ciao Monica noi non ti dimenticheremo mai.

Aggiungi un commento